Utente 139XXX
Buongiorno,

in casa ho un apparecchio per misurare la glicemia.

Vorrei richiedere se, seguendo la stessa procedura che si segue per eseguire la curva di carico glicemico (assumendo a digiuno i 75 grammi di zucchero sciolto in acqua), ed effettuando le misurazioni a digiuno, e successivamente dopo 30', 60',90' e 120', ovviamente prelevando la goccia di sangue dal dito, la curva glicemica che ne risulterà avrà lo stesso valore di una effettuata in ospedale con i prelievi effettuati dalla vena.

Cordialmente ringrazio.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Dionisio Pascucci
32% attività
4% attualità
12% socialità
BENEVENTO (BN)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
l’impiego di un reflettometro per eseguire una curva da carico di glucosio(75g) non è consigliato in quanto la glicemia sul sangue capillare intero risulta minore rispetto alla glicemia misurata su plasma venoso per questi motivi:
- il sangue intero contiene anche globuli rossi e altri componenti che tendono a diluire la concentrazione del glucosio;
- notevole differenza in composizione fra il sangue venoso e sangue capillare, con una minore concentrazione di glucosio nel sangue capillare;
- possibile fuoriuscita di liquido interstiziale se il dito viene spremuto per formare la goccia da utilizzare per il test;
- fattori ambientali interferenti, come ad es.temperatura, umidità dell’aria e fattori ematochimici, come ad es. tasso di colesterolo, trigliceridi, bilirubina, ac. urico etc.
Dunque, per una corretta diagnosi di diabete le consiglio di eseguire una Curva da carico di glucosio e un dosaggio dell’Emoglobina Glicosilata in laboratorio, senza con questo inficiare l’utilità del monitoraggio domiciliare con reflettometro.
Cordiali saluti
Dr.Dionisio Pascucci
[#2] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dottor Pascucci,

ringrazio per la preziosa consulenza.