Utente 368XXX
Salve, ho 25 anni e ho rapporti sessuali regolari da quando ho 18 anni. Soffro di eiaculazione precoce da circa 3 anni, quindi fino a 4 anni fa avevo una vita sessuale per lo più serena. Sono certo che la questione è sia fisica (cioè una fisiologica impossibilità nel trattenere l'eiaculzione) sia mentale (uno stato d'ansia di non soddisfare il partner nella durata). La disfunzione però non avviene sempre, ma 4 volte su 5, cioè su 5 rapporti, capita almeno 1 volta che la durata sia regolare e che non soffra di eiaculzione precoce. Suggerimenti?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Dovinola
24% attività
20% attualità
12% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Buonasera direi che debba consultarsi con un andrologo per verificare, dopo la visita ed eventuali accertamenti, di che tipo di problema trattasi. Dopo si potrà instaurare la terapia più utile e/o corretta. Saluti ed auguri
[#2] dopo  
362024

Cancellato nel 2015
< Sono certo che la questione è sia fisica (cioè una fisiologica impossibilità nel trattenere l'eiaculzione) sia mentale (uno stato d'ansia di non soddisfare il partner nella durata >


Caro ragazzo,

probabile che il disagio di cui soffre possa essere misto, esempio organico e psicologico.

La visita andrologica è necessaria in quanto prima diagnosi e, in contemporanea, anche un confronto psicologico per questo suo " sentire ", legato all'ansia da prestazione... di non essere all'altezza!
I meccanismi inconsci, che vi sottendono posso essere diversi, come la bassa autostima.


Presso il Consultorio della sua città può avere la possibilità di una consulenza sia andrologica che psicologica, per una diagnosi accurata e mirata.


Un caro saluto
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

la attività sessuale non dovrebbe essere misurata solo sulla Tempistica" del rapporto ma su altri molteplici aspetti che coinvolgono il maschio,la donna, la coppia, l'ambiente....
una visita andrologica è sempre opportuna, comunque, anche se le soluzioni concrete della eiaculazione precoce non sono molte e semplici.
Cari saluti