Utente 785XXX
Da circa 15 giorni mi sono accorta che al risveglio accuso una forte dolenzia ad un molare devitalizzato 3 anni fa, dolenzia destinata a scomparire quasi del tutto durante il giorno, ma che mi impedisce la masticazione. Il molare in questione è incapsulato in un ponte che, mi sembra di rilevare, è leggermente sollevato (arcata inferiore sinistra)rispetto al passato. La domanda che pongo alla vostra cortese attenzione è come mai avverto al mattino questo dolore e se è possibile un qualche legame con la postura notturna e la cervicale.
In attesa di una vostra cortese risposta porgo distinti saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Matteo Erriu
24% attività
0% attualità
12% socialità
IGLESIAS (CA)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Potrebbe trattarsi di un caso di Bruxismo notturno, però il fatto che il dolore sia poi "prolungato" su questo singolo dente potrebbe portare alla necessità di fare maggiori indagini su tale elemento e sulla possibilità che un eventuale serramento notturno non stia alterando la condizione del ponte.

In ogni caso lascio la parola ai colleghi gnatologi che sapranno analizzare ulteriormente la situazione da lei descritta.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Dr. Dario Spinelli
36% attività
16% attualità
16% socialità
SANTERAMO IN COLLE (BA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Concordo sull'ipotesi avanzata legata ad un serramento notturno.
Bisogna poi valutare con visita e radiografia se ci siano anche sul dente interessato fenomeni di infezione legati alla devitalizzazione o al supporto parodontale del dente.
Escluderei invece l'ipotesi della paziente legata a "posture" o alla "cervicale"
Le consilglio di recarsi a visita dal suo dentista per evitare che il perdurare della situazione possa compromettere la durata del ponte
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca
40% attività
16% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Con molta probabilità si tratta di un precontatto che viene amplificato durante l'atto del serramento o digrignamento di cui lei quasi sicuramente soffre.
Sarebbe cosa utilissima effettuare una visita di controllo al più presto c/o il suo odontoiatra di fiducia, prima che possa danneggiare o la protesi o il dente sottostante.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Elio Chello
24% attività
4% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Molto prababilmente , considerando la Sua sensazione di sollevamento del dente e la scomparsa di tale sintomatologia nel corso della giornmata, potrebbe trattarsi di un precontatto ; una visita di controllo dal Suo dentista di fiducia, La tranquillizzerà sull'eventuale causa.


Cordiali Saluti.

Dott. Elio Chello
[#5] dopo  
Utente 785XXX

Iscritto dal 2008
Gentili dottori, ho atteso la visita dal mio dentista per conoscere l'esito e farvi sapere. Effettivamente si trattava di un precontatto che col serrammento notturno mi procurava dolore al mattino. Tuttavia nel visionare una radiografia di qualche mese fa si è evinto comunque una infiammazione relativa al dente in questione.
L'intento del mio medico è quella di monitorare la situazione per poi, eventualmente intervenire con una ulteriore devitalizzazione (forse in quella precedente c'era un canaletto non visto dal precedente dentista) da effettuare senza togliere il ponte. Nel ringraziarvi per la vostra consulenza vi porgo distinti saluti. Rossana Marino