Utente 369XXX
Buonasera, l'altra sera sono uscito con un'amica. Tra una cosa e l'altra la serata è finita con una mezz'ora dove Io e lei ci siamo scambiati parecchi lunghi baci ma nient'altro, ovviamente la reazione fisica a questa mezz'ora è stata un eccitazione da parte mia. Fino qua tutto ok. Per le seguenti 3 ore ho continuato a rimanere in uno stato di eccitazione(erezione), il che non mi sorprendeva e ovviamente facevo fatica a addormentarmi. Il problema è sorto dopo quelle tre ore e mezza di eccitazione quasi continua dove, nel dormi-veglia,mi sono svegliato con un dolore lancinante, che si prolungava fino la zona rettale e sotto la zona vescicale, il che mi ha portato a pensare che fosse appunto la prostata. Non avevo mai eiaculato in quelle tre ore n'è prima ne nelle seguenti due tre ore, durante la minzione non sentivo dolore. Per farmi passare questo dolore lancinante ho cercato di calmai e di far passare l'erezione mentalmente, raggiungendo lo stato di non eccitamento, con conseguente diminuzione del dolore. La mia domanda è: devo preoccuparmi? Cosa mi è successo? Ps. Non avevo mai avuto in esperienza così. Grazie intanto, buona serata.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la prolkungata eccitazione e la mancata eiaculazione sovraccaricano la prostata di secreto. la quale quindi duole. Se il problema divie persistente, cioè se entro domani non si risolve, senta medico di base.
[#2] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
No il dolore si è fermato quando mi sono rilassato e poi non si è più presentato solo un po' di affaticamento nella zona interessato con una leggera pressione ma niente di rilevante
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
allora tranquillo. Alla mia età non capita pioù.