Utente 369XXX
Buongiorno.
Mio padre ha 73 anni, gli è stata riscontrata una stenosi carotidea del 99% per una lunghezza molto estesa a fronte di un ricovero successivo ad un' ischemia. Mio padre ha 3 bi-pass al cuore, 1 alla gamba sx, diabete, e una necrosi ad una vena cardiaca procurata dal primo infarto che ha avuto. Il primario che lo ha seguito dal ricovero ha detto che le possibilità di poter procedere con un'intervento chirurgico sono molto basse in quanto il cuore potrebbe non farcela. Vorrei oltre ad un consulto, anche sapere qual è il miglior centro specializzato in questi delicati interventi visto il rischio del paziente, in Italia. Grazie. Luigi.
[#1] dopo  
Prof. Piergiorgio Settembrini
28% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentile signore,
una stenosi del 99% della carotide interna deve essere ben valutata dal momento che potrebbe essere tale da tempo e determinare una non funzionalità della carotide oppure essere una stenosi molto signficativa che necessiterebbe invece di un trattamento. In questo secondo caso è vero che la cardiopatia di suo padre aumenterebbe il rischio operatorio dell'intervento chirurgico, ma è altrettanto vero che se ha già avuto un'ischemia cerebrale a partenza carotidea è molto probabile che ne possa avere un'altra.
Tutti i maggiori centri di chirurgia vascolare in Italia si occupano di chirurgia della carotide e potranno consigliarla per il meglio.
[#2] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
Grazie per la sua risposta