Utente 792XXX
Buongiorno,
chiedo un parere andrologico sul metodo di lipostruttura di Coleman in un contesto di falloplastica.
- Innanzitutto, vi è il rischio di effetti collaterali relativi alla funzionalità del pene (disfunzione erettile, IPP, etc.)?
- Sono note le percentuali di successo per questo tipo di intervento?
- Esiste la possibilità di dover reintervenire per problemi di rigetto?
- Dal punto di vista estetico, possono verificarsi (e con quale frequenza) dei "disastri", tipo una ridistribuzione disordinata del filler?
- Dopo il riassorbimento inevitabile di parte del grasso, è ragionevole aspettarsi un aumento permanente del 10-15% della circonferenza in erezione?
- assieme a questo intervento, può essere eseguita anche una liposuzione (o liposcultura che dir si voglia) sovrapubica?
- vi ri-porgo le precedenti domande relative alla sicurezza anche per quest ultimo intervento

Ultima: ad un vostro carissimo amico o familiare che volesse sottoporsi a questi interventi:

- fareste l'impossibile per dissuaderlo
- vi attivereste per trovare il personale più qualificato, perché ritenete che la sicurezza di questi interventi sia legata per lo più alla competenza/esperienza


Grazie a chi vorrà intervenire e cordiali saluti a tutti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore,

se un mio familiare, o un mio paziente ( non esiste differenza) mi ponesse le sue domande cercherei prima di capire se il desiderio di aumentare di volume il proprio pene nasca dalla impossibilità ad avere rapporti sessuali oppure se si tratta di un desiderio di avere una pene "più grosso" "più lungo" solo per motivi estetici o per una sensazione di autostima .
Se poi si trattase di un pene effettivamente piccolo, incapace di avere rapporti sessuali, allora gli consiglierei di fare un intervento cirurgico ma, a mia esperienza, sconsigliandogli assolutamente di ricorrere ai filler di grasso ed altro per non doversi trovare con un pene tutto "ammalloppato" "nodoso" esteticamente "una schifezza".
Altri chirurghi andrologi hanno (o dicono di avere)esperienze diverse
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 792XXX

Iscritto dal 2008
Dott. Pozza,
la ringrazio per la risposta e per la simpatia con cui l'ha formulata.
In effetti l'unico motivo che mi ha spinto a chiedere informazioni è il desiderio estetico di aumentare di 1 - 2 cm una circonferenza di 12 cm, che so già essere inquadrata come "normale" dalle varie statistiche.
Ora prendo atto che ci sono più controindicazioni che vantaggi.
Non a caso ho postato il consulto sotto Andrologia, perché volevo il parere di qualcuno competente sulla FUNZIONALITA' dell'organo in questione, essendo già certo della risposta rosa&fiori di professionisti appartenenti ad altre specialità (con questo non voglio screditare nessuno).

Cordiali saluti