Utente 367XXX
Gentili dottori ,
Da quest''estate che improvvisamente non riesco piu a respirare, a fare respiri profondi
Sto malissimo!! Non riesco più a respirare con la bocca come prima, non mi passa l''aria in trachea come se qualcosa mi ostruisse il passaggio dell''aria.
Tutto è iniziato quest''estate, mi trovavo in palestra; faccio boxe e dopo un incontro durato molto, dove mi ero stancato parecchio ed affaticato moltissimo, vado a correre velocemente sul tapisroulant quando tutto ad un tratto mi sento svenire, allora mi fermo mi sdraio e perdo i sensi, dopodichè mi viene forte vomito e dopo aver vomitato mi manca l''aria cronicamente.....non riesco più a respirare da quel giorno!!! ( dopo che ho vomitato mi sono recato in ospedale e mi hanno fatto un ECG ma è uscito negativo); sono andato dallo pneumologo privatamente e ho portato la rx del torace ma ha detto che è tutto nella norma e che non ho neanche l''asma e che non sarebbe servito fare la spiriometria,dall''otorino mi ha detto che è tutto negativo, l''allergologo nessuna allergia, il gastroenterologo, dove ho fatto anche la gastroscopia ha detto che è tutto nella norma................Ho notato che non c''è la faccio piu a fare sport , che al primo scalino ho subito il fiatone e devo sedermi!! Prima non era così, non sono fumatore.....sono 6 mesi che sto così e non so più come fare, che altri esami posso fare??se è una questione di cuore si vedeva dall''elettrocardiogramma in ospedale o mi consigliate una visita specialistica anche dal cardiologo?? Cosa puó essere stato?? Prima respiravo benissimo, ho notato che non mi entra proprio l''aria nei polmoni,anche se lo pneumologo ha detto che respiro benissimo,.Quando insipiro si blocca l''aria...non ho neanche disturbi di ansia o stress, nonostante abbia provato farmaci antidepressivi per respirare come xanax e zoloft per 6 mesi, ma nulla. Le analisi sono tutte Ok.
Grazie e a risentirci

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lo,sforzo che lei ha fatto è uno sforzo, se lei permette il termine, stupido.
Detto questo nin pare aver niente a che fare con ciò chemlei riporta.
Essendo un appassionato sportivo spero che le abbiano consigliato esami annuali come ecografia e test da sforzo.
Li ha mai eseguiti ?
[#2] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
Gentile dottore,
No mai fatte....ecografia a cosa?? E dove si fanno?? Io per il cuore ho fatto solo un ECG in ospedale, per i polmoni invece ho fatto di tutto e di più ma è tutto negativo....ho pensato anche al vomito che puó essere andato a finire nella trachea e nei bronchi, è mai possibile??
Grazie e a risentirci.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Chi fa sport specie a livello elevato deve fare per legge un ECG sotto sforzo ed una ecografia cardiaca ogni anno
Ovviamente se vuole ridurre le possibilità di morire
Tutto qui
[#4] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
Quindi lei dottore mi consiglia di prendere una visita specialistica dal Cardiologo?? La prego mi aiuti perchè sto malissimo, non so piu a cosa pensare,non respiro, non esco di casa da mesi che non c'è la faccio, non riesco neanche a parlare,figuriamoci a fare sport come prima, tutto improvvisamente....riguardo al vomito finito in trachea/bronchi è possibile??
Grazie e a riaentirci
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Le ho già indicato gli esami da fare
Arrivederci
[#6] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
Ok grazie dottore mi rivolgeró ad un cardiologo .....se puó rispondermi anche alla domanda del vomito, perchè non respiro dopo aver vomitato, è possibile che pezzi di vomito sia andati a finire nella trachea ( e dopo 6 mesi ci sono ancora) e non mi fanno respirare bene, infatti tossisco sempre per cercare di respirare, come se qualcosa mi ostruisse il respiro??
Grazie e a risentirci
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Avrebbe una polmonite ab ingestis da molto tempo e sarebbe già morto
Dal momento che scrive al computer tenderei ad escludere che lei sia morto
La saluto
[#8] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio dottore lei è simpaticissimo, non mi rimane che il cardiologo allpra, spero di risolvere il problema, so che lei è cardiologo peró adesso mi ci trovo e volevo chiederle se è possibile un restringimento della trachea,una stenosi tracheale?? E da che esame si puo diagnosticare??
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mamperche deve pensare a cose complesse?
Che so ...un bel tumore inoperabile...qualcosa di grave....no?
Fa piu chick
Non può avere una banale ansia a 22 anni?
Con questo la saluto
[#10] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
Dottore ma io la cura per l'ansia l'ho fatta, la psicoterapia anche,ho anche tecniche di respiro e training autogeno,ma niemte, la pista ansiogena non è il mio problema perchè nonostante le cure per l'ansia la difficoltà a respirare è rimasta, uguale a prima, quindi mi tocca pensare di tutto pur di risolvere,se mi vuole aiutare mi puó consigliare l'esame da fare per vedere una stenosi o un restringimento tracheale .
Grazie e a risentirci.
[#11] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei pensa ad avere un restringimento tracheale?
Bene faccia la broncoscopia ...vedrà che le paturnie le passano
Arrivederci
[#12] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
Dottore io non lo so cosa ho, ma piano piano voglio fare tutti gli esami possibili immaginabili, xke devo risolvere il mio problema, non respiro piu all'improvviso, sento la differenza da come respiravo prima e come respiro adesso, ho 21 anni e non posso fare neanche piu una partita a calcetto,è come se fossi ntrappolato in un corpo di 90 da 6 mesi a questa parte, ho fatto di tutto,psicoterapia,psicologo, 3 pneumologi girati,sono andato finanche al forlanini di roma ma solo attraverso dei raggi x del torace e i test allergici mi hanno detto che è tutto apposto, mi sono abbattuto parecchio e non so piu che fare.......non ho 10 anni che possa inventarmi qualcosa e non sono ne ipocondriaco nè niente, a casa siamo disperati e non so piu cosa pensare. Noto la differenza da come respiravo prima e come respiro adesso, da quello che facevo prima e quello che facevo adesso,sono vivo ,ma mi sento morto già a 21 anni ......mi scusi per lo sfogo, se ha qualche altra cosa da dirmi per aiutarmi mi farebbe molto piacere. Grazie dottore
[#13] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
vede se 3 pneumologi ed i Colleghi del Forlanini non hanno trovato niente, forwse e' opportuno che lei rivalkuti il problema psicologico/psichiatrico.
Io, come comprendera', non sono il Mago Otelma che fa diagnosi via internet.
Dato che lei e' ossessionato dalla stenosi tracheale faccia la broncoscopia, se qualche meduico gliela facesse, perche' non e' un esame che si fa a richiesta del paziente, ma solo inseguito a ipotesi diagnostiche
la saluto
[#14] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
Dottore ho fatto altre domande a pneumologia sul mio caso ma mi mette la domanda in accettazione per troppo tempo e non ricevo risposte quindi ne approfitto con lei se posso.....allora: fermo restando che il respiro è una cosa autonoma, io quando respiro autonomamente non me ne accorgo, ma il mio respiro è lievissimo sia quando inspiro con la bocca che dal naso, il diaframma rimane immobile e la pancia si gonfia a mala pena . Faccio dei respiri cortissimi, come se lei facesse tutti soffietti in continuazione, se lei prova ad accorgersi quanti secondi dura la sua inspirazione "autonoma" vedrà che è abbastanza lunga, io inspiro per solo 1 secondo ogni volta, e poi butto l'aria,questo anche quando dormo,( mi è stato visto da mia madre) .....se invece inspiro da solo e non in modo automatico, riesco a fare respiri piu lunghi, ma con grandissimo sforzo., tant'è che gli pneumologi hanno visto che sforzandomi l'aria entra, ma non posso sforzarmi ogni respiro per respirare bene visto che il respiro è una cosa automatica, per averne certezza vorrei fare una polisonnografia ed una spiriometria, che ne pensa??
[#15] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gliel'avrebbero consigliata gli pneumologi.
IO parlerei con il suo medico per valutare la opportunita' di una terapia ansiolitica
La saluto
[#16] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
Dottore ho fatto la visita cardiologica e il dottore ha detto che ho una pericardite, puo essere per questo che non respiro?? Il cardiologo mi ha dato un ulteriore appuntamento il 27 marzo, nel frattempo posso sempre fare sport (pesistica e cardiofitness) o è meglio che mi fermo almeno fino al 27 marzo che il dottore mi dice cosa fare???
[#17] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se ha una pericardite deve seguire una terapia specifica e stare a riposo.
Dubito che il suo cardiologo le abbia detto di fare sport e che ne le abbia dato alcuna terapia.
Riporti per cortesia l esito della visita e dell ecografia .
Arrivederci
[#18] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
Gentile dottore
Il cardiologo mi Ha detto che mi darà tutto il 27 Marzo, terapia inclusa ecc, qstare a riposo significa non uscire proprio di casa oppure non fare sport??
È possibile che questa pericardite causi una dispnea/ mancanza di respiro??
[#19] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi,pare molto strano che un cardiologo, che ha posto una diagnosi di pericardite....le dia tutto ( tutto cosa? L esame viene dato immediatamente) e LA TERAPIA dopo 15 gg.
Significa che non ha nessuna pericardite, altrimenti andrebbe arrestato.
La,saluto
[#20] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
Gentile dottore,
Le elenco il referto dell'ecocardiogramma:
"Aumentata ecoriflettenza pericardica posteriore con minimo scollamento"

Il cardiologo: "Ci rivediamo tra 15 giorni per la terapia,il risultato del tracciato, e per il test da sforzo, nel frattempo stia a riposo"

Cosa mi consiglia di fare??

Grazie e a risentirci

[#21] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I dati ecocardiografii non sono indicativi di pericardite.
Tant è che se il suo cardiologo credesse davvero alla pericardite la terapia l avrebbe cominciata subito e non certo dopo 15 giorni.
Lamsaluto