Utente 223XXX
Gentile dottore,da due settimane ho mal di schiena. Premetto che non é la prima volta,ci sono stati altri episodi di dolore acuto risolti nel giro di un mese con l'aiuto di qualche miorilassante. Ho avuto anche episodi di lombosciatalgia con dolori alla gamba. Le scrivo perché l'anno scorso ho effettuato due rx,una lombare e l'altra a Settembre in seguito ad un altro episodio di mal di schiena,in toto. Risultato ipo/iperlordosi,non ricordo di preciso. Se io adesso andassi dal mio medico di sicuro non mi farebbe fare un'altra rx. A Settembre ho fatto anche una visita ginecologica,nella norma.A fine Dicembre ho avuto febbre massimo 38 e mezzo,raffreddore e tosse grassa. Tutto risolto del giro di pochi giorni con antibiotico e sciroppo,in associazione a questo é comparso il mal di schiena,inizialmente centrale..sembrava come se qualcosa mi fosse andata di traverso..poi ricordo di aver fatto uno starnuto e di aver sentito una forte fitta nella zona lombare. Il dolore che ho adesso varia d'intensitá,oggi é piú leggero...due giorni fa piú forte. Aumenta se mi piego in avanti,se metto le mani sulla zona lombare e porto il busto indietro,certe volte mi fa male quando starnutisco,quando mi siedo e "rilasso'la zona lombare o quando faccio determinati movimenti. É continuo,anche a riposo,aumenta al tatto ed ogni tanto sembra spostarsi. Ieri sera per esempio avvertivo un vero e proprio bruciore nella zona dorsale,così come adesso.. Poi al tatto mi faceva male anche l'osso sacro..ora meno. Purtroppo sono molto ipocondriaca,come le dicevo non credo che il mio medico mi farebbe fare un'altra rx,però vorrei sapere se dovrei fare qualche altra visita. So che lei non può fare diagnosi senza visita ma descrivendole il mio dolore lombare (che le ripeto aumenta con determinati movimenti o al tatto)misto a bruciore e dolore dorsale vorrei sapere se devo preoccuparmi,purtroppo penso sempre al peggio. La ringrazio per l'attenzione.
[#1] dopo  
Dr. Marco Mongelli
24% attività
8% attualità
12% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2015
Gentile signora,
Il mal di schiena è un'entità molto complessa che può derivare da fonti differenti all'interno del nostro corpo.
Radici nervose, dischi intervertebrali, faccette articolari, muscoli, tendini, sono tutte strutture che possono essere causa del comune "mal di schiena".
La visita medica ed una accurata anamnesi (localizzazione precisa del dolore, distribuzione, intensità, tipo) sono elementi imprescindibili prima di valutare di passare a diagnostica più invasiva.
Il mal di schiena purtroppo è molto comune, è la principale causa di assenza dal lavoro con costi sociali enormi e colpisce anche persone in giovane età.
[#2] dopo  
Utente 223XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore,sono andata dal mio medico ma non mi ha visitata,mi ha prescritto il brufen e mi ha detto di fare magari delle analisi per i reumatismi. Il dolore persiste da un mese circa. Inizialmente era diffuso,ora é di prevalenza lombosacrale. Non saprei descriverlo con esattezza però posso dirle che adesso durante il giorno varia spesso d'intensitá. Certe volte mi fa piú male,altre meno. Aumenta quando inarco la schiena all'indietro,mi piego in avanti (anche quando per esempio mi infilo i jeans ed alzo la gamba mi fa male) se sto stesa e porto le gambe al petto..se quando sto seduta "rilasso la zona" o capita pure qualche volta quando starnutisco.La notte dormo,non aumenta,però quando mi sveglio il dolore é lí.. io soffro anche di colon irritabile,infatti mi fa male il fianco sinistro. E credo anche di reflusso,ogni tanto ho questo "sali e scendi".Ma non credo sia di partenza viscerale,altrimenti non penso che aumenterebbe con determinati movimenti. Anche se le ripeto,adesso può farmi malissimo ma tra 5 minuti meno,però fa male.Diciamo che si modifica spesso il dolore. Io conduco una vita sedentaria il che potrebbe giustificare il tutto,anche in passato ho sofferto di mal di schiena.Però ora dopo un mese mi preoccupo,il brufen ed i miorilassanti non hanno risolto. Ho un rx lombosacrale di agosto 2013 ed un rx torace di Luglio 2014.IPOLORDOSI. Visita ginecologica Settembre 2014. Ho una paura tremenda dei tumori,ho letto che quelli della colonna vertebrale sono rari,però mi agito. Però non credo che siano dolori psicosomatici. Le ripeto,tutto é iniziato un mese fa con l'influenza,avevo attribuito il dolore alla schiena alla tosse ma poi la tosse e la febbre sono passate ma questo mal di schiena seppur essendo meno diffuso persiste. Ricordo benissimo anche che quando feci uno starnuto rimasi piegata in due dal dolore lombare. In linea di massima,dovrei preoccuparmi?
[#3] dopo  
Dr. Marco Mongelli
24% attività
8% attualità
12% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2015
In linea di massima, vista l'età e l'esito della radiografia non dovrebbe preoccuparsi per tumori del rachide (tra l'altro, come lei stessa ha detto, sono tumori molto rari).
Data la persistenza del dolore sarebbe consigliabile una visita da un ortopedico per escludere problematiche alla colonna. Se nonostante la visita e gli esami prescritti dal collega il dolore dovesse persistere può rivolgersi ad uno specialista in terapia del dolore.
Ad ogni modo sembrano esserci componenti differenti nel suo dolore, cosa che però (ripeto) non si può dire senza una visita medica.