Utente 793XXX
a dicembre 2007 mi è stata diagnosticata una induratio penis plastica con presenza di una placca calciforme e mi è stato detto che è incurabile.
non mi fu stata data nessuna terapia.
la visita si svolse a pene flacido, mi fu stato chiesto se il pene si incurva in stato di erezione, io ho riferito di no ma che alla base,dove avevo notato l'anomalie, si è ristretto; che provavo un pò di dolore al glande in stato di erezione: come se fosse troppo duro, troppo pieno.
Circa un mese fà ho notato poi che si è accorciato di 3/4 cm,e forse continua ad accorciarsi : mi sembra di aver trovato un altro cm in meno;
inoltre la zona più stretta si stà espandendo ed è visibile pure a riposo: è come se si stesse "seccando" è comicia a darmi dolore durante la penetrazione: prima il dolore era localizzato al glande ma ora è alla base.
Siccome di questo restringimento non se ne parla nell'induratio c'è qualche altra patologia concomitante?

p.s.
il medico di famiglia mi ha mandato da un urologo, poi navigando il internet ho notato che si parla di andrologi...
l'ultimo urologo visto il 12-8-'08 mi ha prescritto della vitamina E e del Nolvadex 20 mg e mi ha detto di tornare dopo due mesi.

anche questa visita si è tenuta a pene moscio e non mi è stato prescritto nessun esame per vedere che mi stà succedendo;
mi ha solo detto di richiedere per la prossima volta una visita andrologica.

il tempo passa e la situazione è alquanto amomala:
ci sono esami che avrei dovuto fare?
perchè il pene si è accorciato e si stà restringendo? ho perso 2 cm di circonferenza ma mi dicono che è solo una mia impressione : ma non visionandolo in erezione come fanno a dirlo?!

dove si trova un buon ospedale Attrezzato per affrontare l'induratio penis plastica:
sono della provincia di Lecce, nell'ultimo ospedale in cui sono stato, da quello che ha detto l'urologo, mancano di alcune apparecchiature.
il restringimento è dovuto a qualche altra patologia?
e perchè si è accorciato nonostante non si sia curvato?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,quanto descritto rientra pienamente nell'espressione sintomatologica della IPP.
Indubbiamente un'attenta diagnosi prevede l'esecuzione,quantomeno,di un ecocolordoppler penieno con induzione farmacologica dell'erezione e successivo rilevamento fotografico.
La IPP,particolarmete in una fase avanzata,quale sembra essere la Sua,da' luogo,spesso,ad una riduzione volumetrica del pene,sia longitudinale che circonferenziale.L'urologo ha pieno diritto di trattare la IPP,cosi' come l'andrologo,ma,a volte,non e' in grado di porre una diagnosi ed una prognosi precise in quanto non sempre dispone di attrezzature elettromedicali all'altezza (e di tempo...).Un androsauro (vecchio andrologo),in quanto dedicato,deve poter inquadrar ogni problema a 360 gradi...Attenda la fine dell'estate e svolga una ricerca sul territorio.Cordialita',
[#2] dopo  
Utente 793XXX

Iscritto dal 2008
Speriamo che la prossima visita andrà meglio.

Navigando in internet per una sospetta Micosi Ascellare ho letto che c'è un fungo che crea calcificazioni nel corpo umano : può essere questa la causa della calcificazione nel pene?
in tutti i siti sono concordi sul fatto che non si conoscono le cause che provocano l'Induratio Penis Plastica, può quel fungo, che di solito agisce nei polmoni, essere una delle cause?
è mai stata fatta una ricerca micotica nel pene?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...se riesce a trovare un nesso tra le due noxae potogene ce lo comunichi...Cordialita'.
[#4] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

la descrizione della sua storia è abbastanza indicativa di una quadro di Induratio Penis Plastica ( qualche notizia in più su MinForma: Induratio Penis Plastica....oppure su www.andrologia.lazio.it) che indubbiamente può essere diagnosticata anche con una semplice visita a pene flaccido ma che dovrebbe , invece, essere inquadrata in un contesto più ampio e delicato , magari con valutazioni circolatorie e risposte erettili tenuto conto che la "malattia" coinvolge la vita sessuale ed i rapporti sessuali che non sono trascurabili nel contesto di una adeguata qualutà di vita.
E' il motivo per cui molti pazienti, non volendo rinunciare alla attività sessuale penetrativa, sono disposti ad affrontare terapie un po' più complesse o addirittura interventi chirurgici per riportare il proprio pene in una situazione di regolarità "sessuale"
Cari saluti
[#5] dopo  
Utente 793XXX

Iscritto dal 2008
oggi, 14-11-08, "finalmente" mi è stato fatto l'- ecocolordoppler penieno basale e dinamico- ma...la sua esecuzione mi ha lasciato perplesso;
è stato eseguito come un'ecografia: mi hanno consegnato delle foto in bianco e nero.
è stato eseguito con sonda lineare 13-6 Hz- Hitachi.
inoltre non ha nemmeno aspettato che l'erezione provocata dall'inezione si completasse, era mezzo moscio; dopo la fine dell'esame, mentre stava stilando il referto ho sentito che faceva effetto!

Ma non doveva essere a colori?
e far vedere la circolazione sanguigna?

[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egregio signore,
per IPP esistono terapia ben più costruttive dell' attesa.
Lasci perdere le micosi e provi a sentire a Lecce città cosa le dicono. Purtroppo non so dove indirizzarla, Lecce è ben distante da me.
[#7] dopo  
Utente 793XXX

Iscritto dal 2008
non dipende da me l'attesa;
se il mio medico mi fa fare il giro dell'oca che ci posso fare?
se gli urologi che mi visitano non mi dicono che è oltre la loro portata o che non sono attrezzati per quella patologia ma ANZI mi si dice che è INCURABILE cosa devo fare?

il mio medico quando gli ho detto che la IPP è per l'andrologo ha irrimovibilmente continuato a ripetere che è l'urologo e non l'andrologo ad occuparsene, e nonostante nella penultima visita mi fosse stato prescritto dall'urologo di prenotare per la prossima volta una visita andrologica!

giorni fà sono stato dal mio medico per il mio problema agli occhi e mi ha detto di girare fino a quando troverò quello che mi prescriverà l'esame necessario : cè ne sarà uno in tutta l'Italia. e poi visto che non accettavo questo stato di cose mi ha invitato a cambiare medico.

come vedi non sono io che aspetto sul greto del fiume.

Ho chiesto nella mia precedente se l'Ecocolordoppler mi era stata eseguita a dovere,

rigrazio chi mi risponderà miratamente alle domande fatte.

GRAZIE.
[#8] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

dalla sua descrizione l'esame EcoColorDoppler potrebbe essere stato effettuato adeguatamente per una valutazione sulla sua situazione circolatoria peniena in funzione di un sospetto di problematiche erettili.
Se invece lo scopo dell'esame era quello di definire la presenza di una placca da IPP, valutarne le dimensioni, le caratteristiche, morfologiche e le possibili influenze sulle curvature, allora quello descritto non sembrerebbe essere l'esame adeguato.
E' sempre difficile giudicare esami effettuati da altri senza poterli vedere direttamente, solo in base ai racconti dei pazienti.
Valuti il MinForma "Induratio Penis Plastica "

[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Egerio signore,
scusi ma non volevo assolutamente offenderla. Troppe volte ho sentito dire che IPP è incurabile, e, non si fanno miracoli, ma qualche cosa si ottiene.
Le consiglierei di sentire qualche altro collega. Mi scuso ancora. Mostri a lui ecografia, lui saprà dirle se è fatta bene o meno. Il bianco e nero non vuole dire nulla, dipende da stampante, non da apparecchio in se.
Faccia sapere