Utente 280XXX
Salve! sono un ragazzo di 18 anni e vi scrivo perchè ho due problemi che mi mettono una preoccupazione assurda, ho paura sia qualcosa di davvero grave :(
questi problemi sono:
•Ritardo nell'eiaculare e a volte anche mancanza di eiaculazione durante il rapporto con la mia ragazza... Premetto che sono fidanzato da pochissimo e i miei primi rapporti li ho avuti un mese fa, in due giorni lo abbiamo fatto 4 volte con orari ben distaccati ed era la prima volta per me che lo facevo! Bene nella prima volta sono riuscito a raggiungere l'orgasmo e quindi ad eiaculare ma solo dopo 35 40 minuti(ho sentito la sensazione e l'ho tolto, mi sono masturbato per 4 o 5 secondi ed è uscito) ma poi nelle altre te non ho eiaculato e ci sono stato 40 45 minuti ma niente ci lasciavo stare perchè mi stancavo anzi ad un tratto mi si è pure abbassato, quasi non provavo piacere, ma non perchè non mi piace la mia ragazza, anzi! il problema che se mi masturbo io riesco ad eiaculare sempre e molto velocelente anche in 2 o 3 minuti. Ho scritto quì perchè l'altra volta la mia ragazza ci è rimasta male che non sono venuto perchè ha pensato che non la volessi e quindi tra pochi giorni ci vediamo di nuovo e ho paura di fare un altra brutta figura ;(
Boh non so io provo molto più piacere quando mi masturbo da solo che mentre faccio sesso

• secondo problema è che parlando con i miei amici mi hanno detto che loro durante un erezione hanno una fuoriuscita di un liquido e leggendo su internet ho trovato! è liquido pre-eiacultatore bhe a me non è mai successo di sentirmelo bagnato o che addirittura mi sia uscita la goccia di questo liquido! non so proprio come sia, io non me lo sento bagnato ne durante il rapporto con la mia partner e ne mentre mi masturbo

Vi prego aiutatemi spero non siano gravi problemi, ho paura di non riuscire a fare figli :( :(

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non cada in inutili e pericolose paure!

Tutti i problemi da lei sollevati ora richiedono una attenta e precisa valutazione diretta con esperto andrologo.

Per meglio comprendere poi il suo principale problema sessuale le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sempre sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/228-rapporto-tarda-finire-impotenza-eiaculatoria-fare.html

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 280XXX

Iscritto dal 2012
Ma è una cosa grave secondo lei? potrò avere figli? potrò guarire?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Per poterle dire se è fertile ed avrà figli bisogna, sempre dopo indicazione mirata da parte del suo andrologo di riferimento, fare un esame del liquido seminale.

Ancora un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 280XXX

Iscritto dal 2012
NELLE MIE ZONE NON CE NE SONO ANDROLOGI... un parere suo so che non può essere una cosa sicura senza esami o viste.. però almeno più o meno saprà dirmelo no?
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

senza un esame fondamentale come lo spermiogramma, niente le possiamo dire.

Ancora un cordiale saluto.
[#6] dopo  
362024

Cancellato nel 2015
< sono fidanzato da pochissimo e i miei primi rapporti li ho avuti un mese fa, in due giorni lo abbiamo fatto 4 volte con orari ben distaccati ed era la prima volta per me che lo facevo...>


Caro ragazzo,

premesso che la sua prima diagnosi è e deve essere una visita andrologica accurata, così come le ha consigliato in modo eccepibile il dr. Beretta, ( può rivolgersi al servizio Ospedaliero o Asl, anche chiedere informazioni allo Spazio Giovani, dove i colloqui sono gratuiti per voi ragazzi ), la faccio, anche, riflettere su questa sua espressione sopra menzionata...


Ha iniziato solo da un mese ad avere rapporti, per cui l'inesperienza, l'ansia da prestazione e le aspettative sono all'ordine del giorno...

Non drammatizzi e cerchi di comprendere quanto sia importante tempo, confidenza e conoscenza sia del proprio corpo che di quello della compagna.

Può provare a rassicurare la ragazza, con coccole, affetto e verbalizzazione del fatto che la attrae parecchio e che, spesso, proprio quando ci piace molto una persona ci possono essere alte aspettative, che ci disorientano.

Si fidi di se stesso...


Un saluto affettuoso.
[#7] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
Alle indicazioni già ricevute ed alla lettura del dr. Beretta la invito a leggere questo articolo dove troverà soiegate le cause del l'eiaculazione ritardata /anorgasmia nel maschio, dal punto di vista psico/sessuologico.

http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1600-eiaculazione-ritardata-piacere-tarda-ad-arrivare.html

La diagnosi è medica, andrologica, fugato il campo da possibili cause organiche si investigheranno le cause "altre" che hanno causato la problematica e quelle che mantengono in vita la sintomatologia.

La salute sessuale può anche essere disgiunta da quella procreativa


In questo video trovera anche del materiale che potrebbe servirle.
http://www.medicitalia.it/salute/anorgasmia