Utente 549XXX
Buona sera, Egregi Dottori, E'' da circa un mese che sto tribulando per dei dolori persistenti all''inguine sx che poi si irradiano anche per tutta la medesima gamba. Sono costretto a prendere degli antinfiammatori per lenire il dolore. Oltre a questo ho anche dei dolorini diffusi nelle natiche. Ho fatto una RMN ma non è risultato nulla di grave da punto di vista traumatologico. Ho fatto la visita ortopedica ma nulla si è evidenziato. Ma quello che mi è successo ieri sera non l''ho mai provato. Ho incominciato ad avere dei dolori piuttosto marcati al basso ventre. Ad un certo punto mi tocco la parte sx nella zona appena sopra l''inguine verso il basso ventre e sento un rigonfiamento tipo una pallina che schiacciandola mi faceva male. Piuttosto preoccupato mi sono recato al pronto soccorso e dopo aver fatto l''esame delle urine senza riscontrare nulla, il medico sdraiandomi sul lettino il gonfiore è sparito quasi subito. Da notare che non ho fatto nessun sforzo. Ora se rimango un pò in piedi quella parte tende ancora a rigonfiarsi leggermente ma non nella misura di ieri sera. Se mi sdraio sembra che sparisca. Ho anche dei dolori alle cosce. Ora la domanda è questa: potrebbe trattarsi di un''ernia inguinale? Se sì perchè poi sparisce? E se non fosse un''ernia inguinale cosa potrebbe essere? Sabato ho fatto lavori in giardino rilevando, solo un leggero rigonfiamento per poi sparire al termine dei lavori. Da notare che due anni fa sono stato sottoposto a prostatectomia radicale senza portare conseguenze. Dopo un anno ho riscontrato anche un leggero aumento del testicolo dx ma dall''ecografia non si è riscontrato nulla di grave. Allora chiedo a voi medici: da questa mia descrizione cosa potrebbe essere in atto? Ringrazio anticipatamente per una vostra risposta al riguardo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente,sarebbe stato più saggio sottoporsi a visita chirurgica ed eventuale ecografia della regione inguinale,prima della RM.Comunque dalla descrizione ,a distanza,sembra trattarsi di ernia inguinale .
Saluti
[#2] dopo  
Utente 549XXX

Iscritto dal 2008
Egr. Dott. Pennetti, purtroppo al pronto soccorso mi aveva prescritto di fare una RMN per sospetta neoformazione al collo femorale che poi non è risultato nulla di tutto questo e non ha riscontrato nessuna lesione. In settimana dovrò fare una visita chirurgica per appurare appunto se c'è un'ernia inguinale o meno. Ora in questi giorni i dolori, oltre che all'inguine sinistro, li percepisco anche all'inguine destro con i sintomi generati dalla parte sx. Non credo che anche qui ci sia un 'ernia inguinale visto che non ho visto nulla di strano. Secondariamente dopo l'uscita di quella pallina, al limite ho solo un leggero rigonfiamento e nulla più. Le aggiungo, che ho fatto degli esami del sangue e sono emersi due fattori che probabilmente potrebbero generare questi problemi. Uno è la VES alta con un dato di 66 contro un 10; l'altro dato è la P-PROTEINA C REATTIVA il cui esito è 1.83 contro 0,50. Sono due dati coincidenti che possano generare dolori. Il medico di base prima di mandarmi dal reumatologo, avrebbe dovuto prescrivermi una cura per far rientrare nella norma i valori sopra riscontrati. Invece mi ha prescritto una visita specialista dal reumatologo. Infine sto facendo da due mesi a questa parte delle iniezioni per carenza di vitamina B12 (S-Cobalamina). Potrebbe dare degli effetti collaterali con la VES? Per finire ho gli ERITROCITI a 3.53 contro il minimo 4.48.. Di fronte a qeusto nuovo quadro, che cosa si sente di poter aggiungere a quello che mi ha già risposto? Grazie per la Sua attenzione.
[#3] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente,la sintomatologia che riferisce all'inguine destro potrebbe dipendere da un errato atteggiamento posturale conseguenza della dolenzia a sinistra.Comunque la competenza e' ortopedica e reumatologica.La mia risposta precedente (con i limiti di una valutazione a distanza)mirava ad interpretare se la tumefazione o rigonfiamento inguinale sinistro potesse dipendere da un'ernia.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 549XXX

Iscritto dal 2008
Grazie dottore, La terrò informata sull'esito che emergerà dopo la visita reumatologica. Però desidererei avere gentilmente il Suo parere circa i dati che Le ho fornito in merito alla Ves associata alla Proteina C Reattiva e alla Vitamina B12. Potrebbero questi elementi causare dei dolori reumatologici?. Grazie
[#5] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
VES e PCR si
Saluti