Utente 203XXX
Ho un forte dolore al collo nella zona cervicale dopo un paio di giorni di autocura con analgesici vari non ho avutto sollievo e sono andata al pronto soccorso su consiglio del medico di base. Mi hanno diagnosticato una discoartrosi su due vertebre cervicali e prescritto un antidolorifico. Ora dopo tre giorni di antinfiammatorio dicloreum 100 mg ho appena un lieve solievo ma il dolore è tuttaltro che passato. Che devo fare? È normale che questo dolore sia insensibile ai farmaci o devo pensare che aia dovuto a qualcos'altro? Datemi un consiglio grazie
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Non penso che l'ortopedico del Pronto soccorso le abbia detto che in tre giorni sarebbe passato tutto. Completi la cura prescritta, poi se il dolore persisterà sarà utile consultare un medico fisiatra per un'eventuale ciclo di terapie fisiche mirate, che presumo saranno da ripetere nel corso degli anni. Purtroppo l'artrosi cervicale non guarisce (come tutta l'artrosi) ma se ne può controllare il dolore che ne deriva.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 203XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio molto per la risposta, è molto confortante sapere che si può chiedere un parere professionale in modo facile e gratuito...in effetti ha perfettamente ragione, ieri sono andata a fare una visita privata da un ortopedico il quale mi ha confermato la diagnosi e mi ha prescritto una cura a base di cortisone (deflan) e delle terapie (tens e laser) che ho già prenotato. Oggi il dolore si è molto ridotto, ho letto sul foglietto illustrativo del farmaco che la durata della terapia è soggettiva e dipende dalla reazione del paziente alla cura. Lei pensa che se il dolore si esaurisce in pochi giorni posso sospendere (certamente scalando la dose come prescritto) o è meglio proseguire per 7 giorni, viste le numerose controindicazioni del farmaco prescrittomi?
Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Le terapie vanno fatte secondo le dosi, la durata e le modalità prescritte. Accorciare i tempi per timore delle "numerose controindicazioni" espone al rischio di vanificare l'efficacia. ln ogni caso non è possibile suggerire / prescrivere / modificare terapie senza aver visitato il paziente, per cui se vuole abbreviare l'assunzione del cortisone bisogna che ne parli con l'ortopedico, ma tenga conto che se sospende il cortisono dopo soli tre gg e poi il dolore ricompare rischia di doverlo prendere successivamente per 7 gg, e così lo assume per 10gg per non aver voluto assumerlo per 7.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 203XXX

Iscritto dal 2011
Ok grazie seguirò senz'altro il suo consiglio.