Utente 210XXX
Buonasera,
Il primo gennaio lavando un piatto mi sono provocato un taglio profondo sul lato sx del pollice della mano destra,recatomi al PS mi hanno fatto attendere circa un ora e poi mi hanno detto ti mettiamo i cerotti e se mai torna domani che ti cuciamo,perché era notte ed era pienissimo di pazienti.
Io la mattina seguente vedendo che il taglio non sanguinava ho deciso di lasciare gli steristrip,dopo sette giorni li ho rimossi e la ferita è perfettamente chiusa, MA ho dolore se premo vicino alla cicatrice,MA ogni tanto se estendo il pollice mi fa molto male nella zona sotto l'unghia, premetto che non ho perso assolutamente forza alla falangetta è che rischio a piegare benissimo sia in estensione che in flessione. Ma ho paura di una lesione parziale del tendine,secondo voi potrebbe essere possibile?
Mi consigliate di farmi vedere da uno specialista?
Grazie e scusate

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Federico Tamborini
36% attività
16% attualità
16% socialità
VARESE (VA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gentile utente,

piú che una lesione parziale del flessore lungo del pollice potrebbe aver lesionato il nervo collaterale radiale. Questo spiegherebbe i dolori e fastidi a livello della cicatrice e potrebbe determinare dei formicolii all'apice del dito. In assenza dei formicolii e con una sensibilità conservata all'apice del dito gli consiglierei un riposo del dito in prese di forza per altre 3 settimane.
Se la sensibilità all'apice del dito é alterata le consiglio una visita specialistica.