Utente 370XXX
ringrazio in anticipo per le risposte.

vista la natura del tema al momento non me la sento di parlarne di persona con nessun medico/psicologo quindi al momento la medicina telematica è per me l'unica alternativa.

da 1 anno circa sono porno-dipendente.
passo spesso il mio tempo visionando video porno creando "storie" nella mia testa e masturbandomi per ore senza giungere all'eiaculazione (non giungo all'eiaculazione perchè mi fermo appena prima per poi ricominciare) come surrogato emotivo di un ipotetica relazione che non riesco ad avere (per motivi che non ho mai capito visto il fatto che non sono un brutto ragazzo e sono una persona intelligente e realizzata, con svariati interessi).

le mie domande sono 2:
1) come potrei fare a smettere?
2) io ho una curvatio penis congenita che aumenta con l'erezione. circa 2 anni fa ho fatto la visita andrologica perchè il mio pene mi sembrava curvo in erezione e avevo paura non fosse adatto alla penetrazione, la curvatura è stata visionata da un andrologo il quale mi ha detto che era si curvo, ma la curvatura non richiedeva interventi correttivi. ora, la masturbazione compulsiva può aumentare questa curvatura?

ringrazio in anticipo ancora.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.le utente

i giovani che abusano di siti porno si distaccano progressivamente dalla realtà, infatti identificano il proprio desiderio sessuale solo con la dimensione visiva dove il calo del desiderio sarebbe strettamente connesso alla perdita della concezione reale del sesso. Anche la masturbazione compulsiva può determinare traumatismi che possono incrementare il suo incurvamento. Si consulti con lo specialista sia per verificare la struttura dei suoi corpi cavernosi sia per consigliarla su come procedere in relazione alla sua pornodipendenza.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 370XXX

Iscritto dal 2015
mi vergogno troppo a parlarne di persona.

lei non ha qualche suggerimento su come almeno iniziare la "disintossicazione"?
chiaramente comprendo i limiti del consulto online ma gradirei sapere almeno come iniziare per poi chiaramente consultarmi con uno specialista quando mi sentirò pronto.

grazie mille della disponibilità.
[#3] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
Mi associo alle riflessioni del dr. Maretti

Online non è possibile effettuare ne diagnosi, ne tantomeno cure.

L'abuso di pornografia, così come la masturbazione compulsiva, oltre all'aspetto fisico di cui si occupa l'andrologo, danneggia psiche, spontaneità sessuale, immaginario e la dimensione del "piacere condiviso", che solitamente diventa sempre più chimerica...

Metta da parte la vergogna, i clinici non giudicano, ma aiutano i pazienti a trovare soluzioni al loro disagio, qualunque esso sia.

Le allego qualche lettura sulla correlazione tra pornografia e salute sessuale


http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/4391/E-se-la-pornografia-non-facesse-poi-cosi-male
http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1518-sesso-rete.html
http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1548-sesso-rete-parte-seconda.html
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/647/Pornografia-dipendenza-senza-sostanza-e-calo-del-desiderio
[#4] dopo  
Utente 370XXX

Iscritto dal 2015
vi ringrazio immensamente entrambi.

secondo voi allo stato attuale delle cose è meglio che contatti un andrologo o uno psichiatra per questo problema?

in quanto voglio veramente risolvere questo problema sia per l'aspetto fisiologico che per l'aspetto religioso (che chiaramente questo problema che ho danneggia).
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Entrambe le figure professionali sono necessarie sia per valutare l'incurvamento che per l'aspetto psichico.

Ancora cordialità
[#6] dopo  
Utente 370XXX

Iscritto dal 2015
okok vi ringrazio.

un ultima domanda, questo problema che ho quanto è frequente nei giovani?
cioè ho letto gli articoli ma non ho capito se è una cosa frequente oppure è raro. (intendo sia dal punto di vista dell'incurvamento che dalla pornodipendenza)
[#7] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
il problema che ho ipotizzato prima va confermato e poi in base ai riscontri le potranno indicare le incidenze, quindi proceda con ordine e iniziamo dalla diagnosi.

Ancora cordialità
[#8] dopo  
Utente 370XXX

Iscritto dal 2015
ok la ringrazio.
[#9] dopo  
Utente 370XXX

Iscritto dal 2015
sono stato dallo psichiatra e non mi sono trovato affatto bene...
gli ho raccontato tutto e lui mi ha semplicemente detto che la "cura" sarebbe appunto trovare una ragazza (eh...grazie).
invece per l'ansia leggera che io ho ogni tanto (che si traduce col dover fare qualche respiro profondo) mi ha consigliato una cura a base di farmaci serotoninergici che non ho la minima idea di prendere in quanto riesco a fare sempre tutto e dalle mie conoscenze personali so che gli inibitori dell' reuptake della serotonina inducono l'overespressione dei recettori causando dipendenza.

voi cosa ne pensate? cosa potrei fare?
la visita andrologica è fissata tra 2 mesi.

(
[#10] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
Le cure seguono una diagnosi ed oggi sarebbe sempre meglio agire in maniera "combinata": con un lavoro sulla psiche, per comprendere le cause della sua ricerca massiccia di eccitazione.

Fatto questo lavoro e fatta l,indispensabile visita andrologica, lei sarà anche più propenso a trovare una compagna
[#11] dopo  
Utente 370XXX

Iscritto dal 2015
lo psichiatra non è la figura adatta per fare questo tipo di lavoro sulla psiche?

per la visita andrologica che comunque ho prenotato non sono affatto precouccupato anche perchè ad occhio non mi pare che le cose siano cambiate da 2 anni fa quando appunto mi è stata fatta la diagnosi di curvatio penis.

inoltre vorrei sapere se esistono posti convenzionati con il ssn che non si trovino in ospedali e non siano il "CPS" in quanto studiando e lavorando in questo settore ho paura di trovare gente che conosco e francamente non saprei come giustificare la mia presenza li.

ringrazio ancora per la celerità e la competenza delle risposte.
[#12] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente
in linea generale è il sessuologo che si occupa di queste tematiche, tuttavia anche lo psichiatra potrebbe avere tali competenze, la miglior cosa è sentire il suo medico di base che conosce meglio di noi il territorio e le saprà proporre la figura professionale più competente della sua zona, oltre a fornirle i nominativi delle strutture convenzionate.

Cordialità
[#13] dopo  
Utente 370XXX

Iscritto dal 2015
ok la ringrazio.