Utente 345XXX
Sono un ragazzo di 20 anni. Volevo sapere se la forma del pene può incidere con il raggiungimento del l'orgasmo da parte della mia fidanzata...io ho un pene penso di una lunghezza che sta nella media(17) solo che praticamente ha una forma ad arco ma verso il basso... Ho potuto notare con la mia ragazza che a seconda della posizione lei a volte raggiunge l'orgasmo e soprattutto se ci troviamo dentro l'acqua calda.... Invece poi ho riscontrato un altro problema, quando lei a letto si siede sopra dice che se spingo troppo in su le da malissimo quasi da piangere e non riesco a spiegarmi il perché...se qualcuno gentilmente mi sa dare qualche delucidazione ne sarò grato perché questa cosa mi fa sentire un po in imbarazzo... Nel caso per il pene ci sono rimedi? E se poi non raggiungesse più l'orgasmo con uno dritto?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

le sue dimensioni sono appena sopra la media che è di circa 15 cm, quindi è possibile ipotizzare che poichè la vagina ha una profondità media di circa 12 cm, in certe posizioni e soprattutto quando la donna è sopra, essa possa sentire dolore.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 345XXX

Iscritto dal 2014
Mentre per la forma curva verso il basso cosa mi sapete dire? Perché ho visto che le donne che raggiungono l'orgasmo sono poche, ma magari c'entra anche la forma?....cioè poi lo raggiunge particolarmente se ci si trova in una vasca col l'acqua calda tipo idromassaggio...che sia favorito perché il caldo dilata?
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

i dati che le ho riportato sono in linea generale, le curvature possono essere più o meno accentuate e si misurano con un goniometro, mentre l'acqua calda come giustamente ha pensato, potrebbe favorire una vasodilatazione in area clitoridea, facilitando la fase orgasmica.

Ancora cordialità