Utente 752XXX
Buongiorno dottori.
A seguito di dolori alla cervicale e alla schiena la mia dottoressa mi aveva prescritto, già un paio di mesi fa, nimesulide da prendere un paio di volte al giorno e l'ho fatto per circa una settimana.
Ora sto nuovamente passando un periodo di dolori e vorrei sapere se potete darmi un consiglio su altri farmaci antinfiammatori innanzitutto meno dannosi rispetto il nimesulide e che si possano prendere in farmacia senza la ricetta (forse ibuprofene?).
In ogni caso i fans sono comunque dannosi per lo stomaco?
Ringrazio e saluto cordialmente.
[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
8% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Buongiorno a Lei,
se la Nimesulide non le ha provocato alcun problema ed ha funzionato non vedo perchè non possa continuarla considerando comunque che farà cicli di 6-7 gg magari aggiungendo una gastroprotezione.
Sfaterei un po il luogo comune che la Nimesulide sia poi così dannosa, il problema forse è che molto spesso si abusa di questo farmaco un po troppo di moda.
O come altre volte consigliato, soprattutto per la cervicoalgia ottimi risultati si ottengono con della Mesoterapia locale, come già segnalato qui:
http://www.medicitalia.it/02it/consulto.asp?idpost=44733
Il paracetamolo da solo (o in associazione con ac. acetilsalicilico) può essere acquistato in farmacia senza ricetta ma solo in preparati a basso dosaggio. Per quello a dosaggio di 1 gr "occorrerebbe" ricetta ripetibile...
Le rispondo alla sua domanda finale: Si, per il loro meccanismo d'azione antiinfiammatoria e antidolorifica i FANS non sono un toccasana per la mucosa del nostro stomaco anche se negli ultimi anni sono stati posti in commercio farmaci che agiscono con meccanismi più selettivi riducendo questo rischio.
Infine, magari sarebbe da approfondire la natura di questi dolori con degli esami strumentali perchè non siano fenomeni legati a una patologia osteoarticolare o muscolare che potrebbe beneficiare anche di una buona fisioterapia o ginnastica correttiva. Non ha scritto che tipo di lavoro fa ne tantomeno se pratica dello sport.
Ne parli con il suo medico.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 752XXX

Iscritto dal 2008
Gentilissimo dottore grazie per la risposta.
Il mio lavoro mi tiene diverse ore dietro al pc o ad un microscopio, o altre volte svolgo attività esterne fuori ufficio.
I dolori sono dovuti ad un incidente di tre mesi fa, in cui ho subito un colpo di frusta. Fatti rx rachide cervicale, TAC (avendo battuto la testa ed essendo portatore di catetere per idrocefalo la mia dottoressa mi ha prescritto tale esame per verificare fosse tutto a posto, fatti anche esami neurologici, visita fisiatrica, e fisioterapia (attualmente sto andando da un fisioterapista-osteopata che mi fa massaggi sulla zona lombare e lungo la spina dorsale.
Purtroppo la mia attività fisica è un po' scarsa si limita a lunghe camminate (uso molto poco l'auto) e bici in maniera moderata.
Grazie.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
8% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Bene, ritengo che su questa fisioterapia si debba basare principalmente il suo trattamento. La sua osteopata dovrà ben valutare anche la postura nel lavoro e il suo modo di camminare perchè questa può incidere sui dolori che avverte in regione dorso lombare e suggerirle la migliore correzione.
saluti