Utente 198XXX
A mio marito è stato diagnosticato ,in seguito al test di Flinchenstein,la sindrome di De Quervain all arto destro.Tale diagnosi risale a metà novembre.Non potendo assumere antinfiammatori per una sua personale intolleranza,gli eè stato prescritto un ciclo di terapie comprendente tecar,ultrasuoni e magnetoterapia.Dopo il periodo natalizio,ha iniziato tali cure,sottoponendosi a sei sedure(comprendenti tecar,magnetoterapia e ultrasuoni) e ora completerà il tutto con tre sedute di soli ultrasuoni.Ad oggi non ha notato alcun significativo miglioramento.Vorrei sapere se da questo si può desumere il passaggio all' intervento chirurgico(possibilita' peraltro a lui accennata) o se esiste una possibilita alternativa di guarigione,ad esempio sottoponendosi ad altri cicli di terapie.Ringrazio anticipatamente coloro che mi forniranno una risposta.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

se non c'è controindicazione specifica (allergia al cortisone), farei una o due infiltrazioni di steroidi: di norma, questa è in assoluto la terapia più efficace (oltre all'intervento chirurgico).

Buona serata.