Utente 300XXX
Buongiorno, all'età di 6 e 8 anni sono stato operato di criptorchidismo bilaterale, questo problema mi ha portato ad una oligoastenoteratospermia scoperta nel 2013. A seguito di ciò abbiamo iniziato con mia moglie un percorso di fecondazione assistita. Faremo un terzo tentativo ad aprile. L'ultimo spermiogramma è risultato così: conta 0,1 x 10/6 ml, volume 5 ml, motilità progressiva 42% di cui rapida 0%, in loco 30%, immobili 28%. Morfologia: forme normali 1%, anomalia testa 78%, anomalia coda 12%, forme amorfe 10%. Dopo capacitazione: conta 0,05 x 10/6 ml, volume 0,5 ml. Motilità: progressiva 50% di cui rapida 10%.
Queste invece le analisi specifiche: FSH 20,41 mui/ml (riferimento min. 2 mass. 15) - LH 2,41 mui/ml (min. 1 mass. 9) - Prolattina 12,54 ng/ml (min. 3 mass. 17) - Testosterone 335,46 ng/dl (min. 260 mass. 1110).
La dottoressa che ci seguirà per questo terzo tentativo mi ha proposto di usare il Gonasi 2000, due volte a settimana per due mesi. In riferimento a ciò nel 2014 ho fatto due ecografie testicolari(che tengo a precisare, la dottoressa non ha visto) in cui sono risultate delle microcalcificazioni e delle piccolissime zone ipoecogene e iperecogene che non sono mutate a distanza di 4-5 mesi tra le ecografie. Secondo voi, viste le controindicazioni del Gonasi, posso utilizzarlo ugualmente? Secondo voi visto il mio quadro clinico, se potessi usarlo, potrebbe funzionare per migliorare qualcosa? Infine, se non potessi usarlo, potrei usare qualche altro integratore per migliorare la situazione, anche leggermente per aiutare nel processo di fecondazione? Grazie infinitamente, saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

premesso che non esiste una astenozoospermia dal suo esame, infatti la sua motiltà progressiva è del 42% quando i valori di riferimento dovrebbero essere uguali o superiori al 32%, quindi si parla di oligoteratozoospermia. Fatte queste doverose premesse lei ha circa 100 mila spermatozoi per ml, e valori di FSH molto alti, quindi l'unica cosa da fare è usare questi spermatozoi procedendo con una tecnica PMA.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2013
Innanzitutto grazie per la risposta. Da quanto ho potuto capire, secondo lei bastano questi valori che io ho per poter procedere ad una PMA. Secondo lei quindi non serve usare il Gonasi? O sarebbe meglio non usarlo per la mia situazione per non peggiorare la situazione? Potrei usare qualche integratore di melatonina, bioarginina o selenio per migliorare almeno la qualità degli spermatozoi visto che i 'buoni' sono solo l'1% o non servirebbe a niente prendere queste cose? Grazie mille. Saluti.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
bastano questi valori per procedere alla PMA, il gonasi potrebbe peggiorare la situazione attuale, non serve utilizzare integratori.

Ancora cordialità