Utente 795XXX
Buonasera a tutti,vi scrivo a queste ore della notte perchè non riesco a star tranquillo.

Ho 18 anni,sono alto 1.90 e peso (solo) 64kg ma non ho mai avuto alcun problema di salute.Da 2 mesi a questa parte,però,han cominciato a comparire sulla pelle delle "bolle" (rigonfiamenti che dopo circa mezza ora scomparivano da soli) soprattutto sulle braccia e sulle gambe.1 mese fa ho cominciato ad aver un forte prurito sulla schiena che non accenna tutt'ora a smettere (è fastidioso soprattutto la sera)e il mio medico mi ha consigliato diprendere un antistaminico (Clever) da prendere tutte le sere (1 compressa).Ho contattato mio zio prof. Piardi e mi ha consigliato di prenderlo solo quando sento il prurito (perchè appunto rimuove l'effetto ma non la causa) e di condurre uno stile di vita il piu sano possibile (soprattutto dal punto di vista alimentare).

Il problema è che queste bolle nel 90% dei casi vengono fuori in corrispondenza del punto in cui faccio una forte pressione.Ad esempio se io sposto un monitor prendendolo in braccio,nei punti il cui questo preme sulla pelle vi è un rigonfiamento.Ho provato anche a pizzicarmi con le dita ed il risultato è il medesimo.Piu rare invece sono i rigonfiamenti che avvengono "dal nulla"

Ho fatto sia gli esami del sangue che quelli delle feci ed il tutto risulta entro i valori.
Sballati risultano invece i risultati dell'esame allergologico.Riporto qui gli alimenti oltre i valori di riferimento

**concentrazioni di lgE alleregne-specifiche superiori a 0.1 kUa/L indicano presenza di sensibilizzazione.** (sensibile=allergico?)

Grano 0.23
Semi di sesamo 0.37
Arachidi 0.93
Semi di soia 0.30
Nocciola 7.71
Pomodoro 0.36
Carota 0.84
Patata 0.32
Mela 0.85
Kiwi 0.15
Sedano 0.92
Pesca 1.00

Spero in una Vostra risposta,perchè non sapere mi sta rendendo sempre piu agitato e mi sta facendo pensare che non sia una semplice allergia ma qualcosa di ben peggiore.

Cordiali saluti

Nicola




Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Le "bolle" sono verosimilmente pomfi e denotano uno stato di orticaria cronica (aumento di mediatori istaminici in circolo, basta un minimo stimolo cutaneo per scatenarli). Gli stessi mediatori tipo istamina sono alla base del prurito.

I pomfi sono solo la punta dell'iceberg, in realta' non era sbagliata l'indicazione del suo medico a mantenere una costante copertura antistaminica, per ridurre il livello generale di preattivazione e rendere piu' difficili le manifestazioni orticarioidi. Anche perche' se aspetta di prenderli al bisogno, ora che vengono assorbiti e iniziano a fare effetto, i pomfi sono gia' rientrati da soli.

Le IgE specifiche sono significative, il risultato piu' vistoso e' l'allergia alle nocciole = nutella tabu'.

[#2] dopo  
Utente 795XXX

Iscritto dal 2008
Grazie della risposta Dr.Paolo Bianchi.Volevo comunque precisare che con la dieta che sto seguendo da alcuni giorni i rigonfiamenti si limitano a rossori e sempre meno volte a pomfi(e soono sempre conseguenza di pressioni forti)

Cosa mi consiglia di fare?è curabile?

PS:Ho gia fissato una visita da un allergologo il 17 settembre che,a quanto so,mi farà dei test.