Utente 369XXX
Buona sera dottore. Sono una donna di 39 anni. Un mese fa mi hanno chiuso il forame ovale pervio e come terapia sto prendendo la cardiospirina per un anno e il plavix per sei mesi. Dopo una settimana del l'intervento ho avuto delle extrasistole. Il cardiologo mi ha detto che sono normali nel mio caso. Adesso li ho solamente quando mi viene la tachicardia dovuta all'ansia. La mia domanda è siccome sono una persona troppo ansiosa vorrei sapere se un ansia forte potrebbe farmi aumentare la pressione e quindi dato che assumo la cardiospirina e il plavix essere a rischio di un emoraggia intracranica? e anche se a causa di un attacco di ansia la tachicardia e le extrasistole potrebbero aumentare fino a creare qualche danno molto serio al cuore.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
No signora. Nessuna emorragia intracraniche. Forse sarebbe meglio se parlasse di questa sua ansia al suo medico affinché possa valutare la opportunita di prescriverle degli ansiolitici
Arrivedèrci
[#2] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
Grazie della sua celere risposta, ma io volevo sapere in caso di un attacco di ansia, se sono più a rischio di una persona che non ha avuto il mio stesso intervento e quindi non prende questi farmaci.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ma a rischio divisa signora.....
Lei ha bisogno di una terapia per l ansia e questa non la fornisce certo il carsiologo
La saluto
[#4] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
Mi scusi ma cosa significa a rischio divisa?
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Rischio di che...( mi scusi errore del correttore automatico)
[#6] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
Rispondendomi così cosa significa che sono delle paure immotivate?
[#7] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio per la sua pazienza. Aspetto una sua risposta.
[#8] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
Oppute dottore forse non sono stata chiara.
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Si signora, sono paure immotivate.
Si tranquillizzi
Arrivederci
[#10] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
Grazie! Cordiali saluti.
[#11] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Rischio di che...( mi scusi errore del correttore automatico)
[#12] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
Dottore io desidero una rispista più scientifica. Io penso che quando sale la pressione si stringono le arterie e assumendo gli antiaggreganti come nel mio caso io non sarei a rischio ne di ictus e neanche di emoraggia perché il sangue e molto fluido. Dico bene o sbaglio?
[#13] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gentile Signora per avere risposte più scientifiche occorre avere una preparazione che lei non ha.
Che si stringano le arterie per la ioertensione è un idea del tutto suo.
Se vuole una risposta scientifica gliela fornisco: in paziente come lei la terapia che sta assumendo le riduce del 30% il rischio di ictus cerebrale.
Il rischio emorragico ovviamente non è zero, ma minore del rischio di ictus.

E non mi pare poco
Arrivederci
[#14] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
Dottore io parlo in caso di un innalzamento della pressione. Se è cosi allora posso stare tranquilla vero?
[#15] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se ripete le stesse domande avrà le medesime risposte
Si
La saluto
[#16] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
E quindi coro lo stesso rischio di avere queste brutte cose come una persona normale, vero?
[#17] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
Dottore la prego mi risponda e non la disturbero' più.
[#18] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Esattamente come tutti noi umani
Arrivederci
[#19] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
Grazie mille! Mi ha levato una paura che mi faceva stare male.
[#20] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015

Gentilissimo dottore quando vado in ansia ho continue extrasistole specialmente da quando ho fatto l'intervento, ma se mi verebbe un attacco d'ansia con extrasistole durano sempre ho appena mi finisce l'attacco d'ansia mi passano? La prego mi risponda. Tra l'altro il medico mi ha detto che sono delle extrasistole benigne. La mia paura è quella cheil cuore continuasse a battere forte insieme alle extrasistole senza fermarsi. Mi potrebbe date una delucidazioni ?
[#21] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gentile Signora, questo è il 21 esimo post che ci scambiamo.
Le ho già scritto la mia opinione e ciò che lei ha bisogno di una terapia per l ' ansia, prescritta da uno specialista.
La saluto
[#22] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
Quindi è solo ansia?
[#23] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi spiace signora ma se lei non legge le mie risposte è inutile che io continui a risponderle
La saluto
[#24] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
significa che anche questa è una paura dettata dall'ansia?
[#25] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
ok dottore ma io volevo sapere se finito l'attacco di ansia finisce anche tachicardia e le extrasistole.Solo questo dottore e non la disturbo più.
[#26] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Si signora, ma lei vive perennemente in ansia ed occorre che si curi
Arrivederci
[#27] dopo  
Utente 369XXX

Iscritto dal 2015
Buona sera dottore. Le scrivo perché volevo sapere se è normale che mi compaiono dei piccoli ematomi grandi circa come una fava, nelle gambe nelle braccia, nella pancia ecc. So che con la terapia che sto assumendo qualche piccolo ematoma è normale che compaia però a un paio di giorni che me ne stanno spuntando di più, da premettere che non sbatto da nessuna parte. Devo stare tranquilla oppure dovrei fare qualche analisi al sangue? Cordiali saluti.
[#28] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Può eseguire , per tranquillizzarsi, un emocromo con conta piastrinica, aPTT,PTT, INR.
È un banale prelievo di sangue