Utente 370XXX
Buona sera,
sono un ragazzo di 19 anni. il 23 dicembre 2014 mi è stato diagnosticata una trombosi venosa profonda femoro poplitea sinistra, dopo essere stato portato d'urgenza in ospedale per un fortissimo dolore alla gamba sinistra. Mi hanno prescritto l'Arxirta da 7.500 e mi hanno rispedito a casa. Tuttavia la settimana successiva il dolore si è acuito e sono tornato in ospedale, dove in seguito ad un ulteriore ecodopler, i medici hanno potuto vedere che il trombo si era esteso a tutta la gamba, scendendo fino alla caviglia. dal 2 gennaio fino al 12 sono stato ricoverato; mi hanno dato clexane da 6.000 due volte al giorno. Ora sono a casa da due settimane, prendo il clexane da 6.000 ogni dodici ore, Omeprazen 20 al mattino e Coumadin, una compressa e un quarto al giorno, ma a distanza di 5 settimane il trombo non si è minimamente ridotto. I miei medici curanti non sanno spiegarselo. Quindi mi piacerebbe avere un consulto qui online, per darmi ulteriori delucidazioni che purtroppo ancora nessuno è stato in grado di darmi. Perchè il coagulo non accenna minimamente a scoagularsi? è possibile che non si scoaguli mai? Quali sono le mie reali condizioni e c'è altro che posso fare? Non ho mai fumato, non ho mai bevuto, seguo una dieta sana. è stato escluso il fattore genetico, la sindrome da anticorpi antifosfolipidi. Gli unici valori sballati sono quelli della proteina S e della proteina C. Vi sarei davvero grato se riusciste ad aiutarmi a vederci più chiaro. Grazie in anticipo!
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
la possibilità che una TVP non mostri segni di ricanalizzazione a distanza di un mese è possibile e va verificata nelle prossime settimane osservando al contempo una corretta terapia anticoagulante ed elastocompressiva.
Uno studio ematologico approfondito e una valutazione clinica generale andrebbero contestualmente considerati allo scopo di identificare l'origine di una TVP in un soggetto giovane per di più in assenza di eventi traumatici.
[#2] dopo  
Utente 370XXX

Iscritto dal 2015
Egregio Dottore,
la ringrazio immensamente per la risposta. A dir la verità, circa 3 mesi fa mi sono lussato la spalla per la terza volta e ho scoperto di avere la lesione di Hill-Sachs, infatti mi sarei dovuto operare alla spalla se non avessi scoperto questa trombosi. è possibile che questa lesione mi abbia causato il trombo? grazie mille in anticipo! Inoltre vorrei chiederle un'altra cosa; nella mia condizione, è sconsigliato avere alcun genere di attività sessuale? Potrebbe essere pericoloso?