Utente 370XXX
Salve, complimenti per i servizi offerti.
Sono un uomo di 35 anni, peso kg 74, h 1.70

All'età di 32 anni circa ho avvertito sintomi di disfunzione erettile e calo della libido. Da allora, tali sintomi non sono mai svaniti, neanche occasionalmente (non ho notato, comunque, ulteriori peggioramenti significativi).
Sono piuttosto scettico sull'origine psicologica: ormai sono 3 anni abbondanti che questi sintomi perdurano ! Non soffro di depressione (ad esempio, gioco a calcio almeno 2 volte a settimana, e almeno altrettante volte a settimana rifiuto partite, perché giocare a calcio non è il mio lavoro). Inoltre, fino ai 32 anni, con regolarità durante la notte inavvertitamente avevo degli episodi di eiculazione, mentre dopo i 32 ciò non è mi è più mai capitato.
Da esami fatti nel 2010, sono risultati i seguenti valori:
testosterone 5,63 (interv.di riferim 3,5 - 8,6);
prolattina: 16,8 (interv.di riferim. 3,6 - 16,3).
nel mese corrente (gennaio 2014) ho ripetuto gli esami per la prolattina, risultato 11,88 (intervallo di rif. 4,04 - 15,20).
Mi farebbe molto piacere avere un vostro parere (sulla possibile causa del mio disturbo e su eventuali indicazioni terapeutiche di massima).

Colgo l'occasione per rivolgervi i migliori saluti


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il consiglio primo che le offro e' quello di eseguire un ecodoppler penieno dinamico sotto la tutela di un esperto andrologo che non si limiti alla unica valutazione dei dosaggi ormonali ,in particolare della prolattina.Assume medicinali?
Cordialita'
[#2] dopo  
Utente 370XXX

Iscritto dal 2015
Ringrazio per la risposta (e per la celerità), che trovo di mio interesse. Farò questo esame.

p.s. ad oggi non assumo alcun tipo di farmaco.

Saluti