Utente 329XXX
Buongiorno,
vorrei avere un vostro parere riguardo ad un episodio accaduto ieri sera e che forse non si è ancora concluso. Ieri sera il mio ragazzo (23 anni) ha bevuto a cena una bibita al pompelmo, in realtà pochissima, e subito dopo ho notato un leggero gonfiore sulla sua guancia sinistra. Gliel'ho fatto notare e in breve si è accorto di non avere più sensibilità alla bocca e alle gengive, diceva che la sensazione partiva dall'orecchio. L'abbiamo fatto sdraiare e un po' si è ripreso, perchè in concomitanza aveva anche un giramento di testa. La situazione è migliorata e peggiorata ad ondate, in certi momenti accusava poca sensibilità anche alla zona delle sopracciglia. Lo abbiamo portato al pronto soccorso dove gli hanno fatto una flebo di cortisonico. Per precisione devo aggiungere che non gli hanno fatto alcun tipo di analisi del sangue o altro, per cui si sono basati per la diagnosi (allergia alimentare) unicamente sul nostro racconto. Dopo si è sentito meglio e siamo tornati a casa, anche se la situazione stava già leggermente migliorando prima di arrivare in ospedale. Il problema è che questa mattina, all'inizio si sentiva bene, poi improvvisamente, mentre era seduto, ha avuto un altro episodio, che però coinvolgeva il piede e la mano destra e si estendeva a tutto il braccio. Il tutto accompagnato da un nuovo girmento di testa. La situazione è migliorata sdraiandosi ma aveva ancora un leggero tremore alla mano.
Per concludere aggiungo che sapiamo che ha un'allergia ad un antibiotico (anche se non si è mai manifestata in questo modo) e per il resto è in salute. A cena ha mangiato anche altre cose e assaggiato un po' di spumante, ma abbiamo pensato a quella bevanda perchè il resto delle cose le aveva già mangiate il giorno prima e non gli avevano dato problemi. La bevanda al pompelmo la hanno bevuta anche altre persone ma non gli ha fatto nulla. Non sta prendendo farmaci.

Credo sia tutto, oggi cercheremo di far venire il medico a casa, ma se possibile vorrei avere più pareri su quello che potrebbe essere successo.

Vi ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Cara amica, posto che notoriamente le manifestazioni allergiche possano essere soggettivamente anche bizzarre, mi pare che il quadro meriti un più approfondito esame internistico e magari anche neurologico a titolo prfecauzionale. Eseguirei comunque un emocromo con formula ed un EEG.
A presto.
[#2] dopo  
Utente 329XXX

Iscritto dal 2004
La ringrazio per la risposta tempestiva. Quindi secondo lei è più probabile un problema neurologico? oggi abbiamo spiegato il tutto anche al medico di famiglia e ci ha detto che se fosse stato un problema neurologico la bocca sarebbe ancora bloccata.. oggi non ha avuto altri problemi se si esclude quello di questa mattina che il medico tende a considerare più che altro dovuto al panico...
Per questi esami che suggerisce a chi mi dovrei rivolgere? Posso chiedere al medico di base di prescriverli anche se ci ha indirizzato da un allergologo?

la ringrazio nuovamente.
[#3] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Certo a distanza è difficile esprimere un parere... Suggerivo di ampliare la diagnosi solo per non trascurare nessuna possibilità.
In ogni caso si affidi tranquillamente al medico curante. Saluti.
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
il problema del suo ragazzo è con ogni probabilità imputabile ad una problematica di tipo dermato-allergologico;potrebbe trattarsi di una semplice orticaria acuta ma non bisogna escludere un angioedema.
non esiti a rivolgersi ad un centro specializzato in questo, visto che è di milano le consiglio la clinica dermatologica dell'Università statale, che imporonterà l'iter migliore.
cari saluti
Cari Saluti.
[#5] dopo  
Utente 329XXX

Iscritto dal 2004
Secondo lei quindi potrebbe essere un problema di orticaria? anche senza pruriti?
[#6] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
l'angioedema è una patologia non pruriginosa.
Bisognerebbe approfondire in questo senso.

Cari saluti
Luigi Laino
luigilaino@medicitalia.it
[#7] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Se non ha ancora risolto, suggerirei il seguente preparato:
* APO REG GUNA - 3 GRANULI SUBLINGUALI 3 VOLTE AL DI', LONTANO DAI PASTI.
Saluti.