Utente 239XXX
Un saluto a tutti i gentili medici di questo sito.
Scrivo per conto del mio ragazzo di 24 anni.
La questione è che il padre è venuto a mancare nel 2009 per cancro alla mammella, diagnosticatogli a circa 50 anni e deceduto all'età di 55.
Come si sa, nell'uomo è un evento rarissimo e a quanto pare - ma spero di essere smentita - imputabile più al brca2 che alla sporadicità.
Volevo chiedervi, a tal proposito, se è opportuno che il ragazzo si sottoponga a check up periodici (di mammella, colon, prostata) o se addirittura consiglia di effettuare un test genetico (dato l'evento eccezionale legato al padre).

Di seguito, vi do qualche informazione utile sulla storia familiare del mio ragazzo:
Il padre era figlio unico, la nonna paterna è in formissima all'età di 89 anni ed ha un altra sorella altrettanto anziana in salute, il nonno paterno è deceduto negli anni 80 ma per ictus ed aveva una sorella che però morì in un incidente stradale.
Nel ramo materno, invece, non c'è alcun caso di tumore.

Spero possiate aiutarci a schiarirci le idee
grazie per il vostro prezioso lavoro
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Effettivamente in caso di tumore maschile del seno un inquadramento su eventuale base genetica, senza alcuna urgenza, in considerazione dell'età,
si può fare. Non un test genetico che non si può richiedere direttamente, ma si può richiedere un consulto oncogenetico, nel corso del quale, ricostruendo tra i vari rischi anche l'albero genealogico familiare, si prende la decisione se fare o no il test genetico.

Tanti saluti
[#2] dopo  
Utente 239XXX

Iscritto dal 2012
Gentile dottore,
la ringrazio per la sua cortese risposta e ne approfitto per comunicarle che ho trovato davvero utili diversi suoi articoli ed interventi su questa tematica :)

Avrei solo un ulteriore dubbio...nella più malaugurata ipotesi di positività, l'uomo affetto da brca2 ha un rischio solo lievemente superiore rispetto alla popolazione comune di ammalarsi? O altamente superiore come nel caso delle donne?
Sarà forse una domanda impossibile da rispondere perché ci sono tante variabili, ma
non sono riuscita a trovare molto su uomo brca2 positivo e quei pochi studi che ci sono, sembrano contraddirsi (persino le statistiche si contraddicono)

ah avrei un'altra domanda..Il mio ragazzo ha diversi nei atipici da tenere sotto osservazione (ne ha già asportati 2), può ciò essere una spia di qualcosa che non va?


grazie ancora e saluti
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
No la situazione in fatto di rischi è del tutto differente e non c'è alcuna correlazione con la presenza dei nevi "atipici".