Utente 242XXX
Gentili dottori,
sono un ragazzo di 33 anni e vi scrivo perchè da un pò di tempo ho in alcuni momenti della giornata lo scroto ritirato e raggrinzito come quando si ha freddo o dopo una partita di calcio. Non so se sia un problema di freddo (dato il periodo), visto che ne ho sempre sofferto e forse mi sto fissando e adesso ci faccio più caso.

Non ho altri sintomi e al tatto non sento nulla anche se appena metto le mani per "palpare" lo scroto si raggrinzisce ed è difficile per me farlo bene.

La cosa mi spaventa visto che anche durante la masturbazione si verifica il problema causandomi disagio psicologico (sto sempre a pensare: e se il testicolo "scomparisse"?) e per questo la mia "prestazione" non è soddisfacente, visto che con questi "pensieri" la libido cala e anche l'erezione.

Sto passando un periodo molto stressante e soffro di ipocondria.

Ho fatto un'eco addome un mese fa e tutto era nella norma nonchè, come si può evincere dai miei consulti precedenti, una visita chirurgica per un doloretto in zona pubo/appendicolare con esito negativo. In quell'occasione il chirurgo escluse ernie e infiammazioni all'appendice, sostenenedo che "forse" poteva trattarsi di pubalgia o colon irritabile.

Ho letto altri consulti relativi a testicoli mobili o in ascensore ma non ho mai in 33 anni sofferto di tale problema.

Leggo anche di tumori e torsioni e la cosa mi spaventa e tanto.

Voi cosa ne pensate?

Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

dal suo racconto non emerge nulla di anomalo, e poichè in questi casi la visita è essenziale per poter fare una diagnosi , il consiglio è di confrontarsi con lo specialista che oltre alla visita valuterà se controllare i testicoli con un'ecografia.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
Grazie per l'attenzione dott Maretti,

in effetti prima o poi mi recherò dallo specialista (in 33 anni non l'ho mai fatto).

Oggi ho fatto caso che quando sono seduto al pc con le gamba destra incrociata sulla sinistra o mentre guido, sento una specie di fastidio (non è un vero e proprio dolore) a volte al testicolo dx a volte nel muscolo della gamba dx appensa sotto il gluteo - coscia interna per intenderci (non so come si chiama).

Potrebbe trattarsi di un fatto "posturale"?

Su internet sto leggendo casi di tumore che mi stanno mettendo ansia. Anche il fatto che lei parli di ecografia mi spaventa ulteriormente
Lei cosa si sente di dire?

Grazie anticipatamente per un eventuale risposta

Saluti
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

il fastidio che ci descrive sembrerebbe ascrivibile ad una pubalgia, l'ecografia è solo un suggerimento per tranquillizzarla ulteriormente.

Buona giornata
[#4] dopo  
Utente 242XXX

Iscritto dal 2012
Grazie dottor Maretti,

mi ha rasserenato!

Cordiali saluti