Utente 753XXX
Buonasera,
da circa 4 anni soffro di una forma credo abbastanza forte di orticaria solare. in ques'ultimo anno ho effettuato a Roma in un apposito centro tutti i test allergici del caso, compresi i foti test, i quali hanno riscontrato un orticaria solare da UVB e da UVA. Ho preso sotto prescrizione diversi "integratori" per via orale tra i quali UVALT PLE, PROBIOTIN, REBIOGER Q10 ed antistaminici senza alcun effetto. I medici mi sconsigliano la terapia desensibilizzante in quanto sotto l'esposizione anche di pochi secondi della pelle sotto la lampada per esempio solo UVA oopure solo UVB, ad un potenza minima, la reazione (rossore, forte prurito) è immediata.(questa prova è stata fatta).
Io ho 26 anni e sono un soggetto allergico, in quanto ho un'anafilassi da sforzo fisico ed un orticaria solare ad alcuni alimenti. Queste 2 non mi danno problemi in quanto sono gestibili.
Le mie domande sono:
E' vero che l'orticaria solare può andar via da sola (io non ci credo...)? inoltre è possibile provare altre cure, se ci sono? ed infine nell'eventualità di una nasciata di un figlio, che probabilità ci sono che anche lui sia un soggetto allergico? Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Nicola Verna
44% attività
0% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Paziente,
L'andamento clinico dell'orticaria da agenti fisici è imprevedibile. Potrebbe rimanere costante nel tempo, oppure avere dei periodi, più o meno lunghi, di remissione/attenuazione.
Le altre terapie che possono essere prese in considerazione, di volta in volta, dipendono dalle altre situazioni cliniche come infezioni, malattie autoimmuni, etc., che possono associarsi all'orticaria peggiorandone l'andamento clinico.
Sulla possibilità di trasmettere geneticamente alla prole l'orticaria da agenti fisici, non esistono segnalazioni in letteratura.
Per quel che concerne l'anafilassi da esercizio fisico, se questa dipende da una allergia IgE-mediata (ovvero con test cutanei o dosaggio delle IgE specifiche positivi), ed il suo partner non fosse allergico, è stato calcolato che la possibilità che un suo eventuale bambino sia allergico sia 1 su 4 (la probabilità sale a 3 su 4 se il suo partner è allergico). Bisogna precisare che quella che il suo bambino erediterebbe non è necessariamente l'anafilassi da esercizio fisico ma una propensione a sviluppare malattie allergiche in generale (atopia).
Cordiali saluti,

Dr. Nicola Verna
http://verna.blog.tiscali.it/
[#2] dopo  
Utente 753XXX

Iscritto dal 2008
Gentili Dottori, vorrei farvi una domanda a proposito della mia patologia descritta precedentemente alla quale avete già risposto. Questa settimana sono stato a Madrid per una vacanza e misteriosamente sono riuscito a stare al sole (non accadeva da 5 anni) per diverse ore, più giorni consecutivamente senza avere nessuna reazione di orticaria solare, tornando anche fortemente abbronzato in viso. Come spiegate questa situazione (tenendo presente che solo 15gg giorni fà ho avuto una reazione per avere avuto un'esposizione di pochi minuti). Cosa posso fare per capire il motivo di quanto accaduto? Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Nicola Verna
44% attività
0% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Rimane ancora valida la prima frase della mia precedente risposta.
Cordiali saluti,
[#4] dopo  
Utente 753XXX

Iscritto dal 2008
Gent.le Dott. Verna,
secondo lei è il caso di ripetere nuovamente i test di fotoesposizione o questo si può considerare un caso isolato?
Grazie.
[#5] dopo  
Dr. Nicola Verna
44% attività
0% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Mi sottoporrei di nuovo a tali esami in caso di ricomparsa dell'orticaria. Fin quando la sua cute riesce a tollerare la luce solare (sempre sotto opportuna protezione con schermi che i colleghi le avranno consigliato) senza mostrare particolar sintomi, non ha senso ripetere i test (per scoprire cosa?).
Cordiali saluti,