Utente 796XXX
Salve, da 2 giorni ho notato che tra l'ano e i testicoli si è venuta a formare una linea di colore marrononcino e in rilievo. Probabilmente è collegato al fatto che la settimana scorsa ho avuto due rapporti anali nel giro di 3 giorni e prima di allora non ho avuto esperienze di sesso anali complete. Inoltre questo "filo" nella zona del perineo mi pare di averlo sempre notato tuttavia non era così scuro e nn era in rilievo come ora, inoltre andando verso l'ano sembra farsi sempre più spesso questo "filo" e al tatto mi da anche un leggero dolore/fastidio. Non vorrei avesse a che fare con la prostata, mi sono molto preoccupato appena l'ho notato..
Spero mi possiate essere utili,
Grazie per l'aiuto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Moiso
28% attività
0% attualità
12% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la descrizione del problema è precisa ma necessita di valutazione clinica obiettiva diretta. Vivendo a Prato si rivolga al servizio di andrologia della ASL di Prato che rappresenta una delle eccellenze a livello nazionale.
Cordialmente
[#2] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,


sulla linea mediana esiste il residuo del Rafe Mediano che corrisponde al punto di Fusione delle due metà del corpo e che si prolunga sullo scroto, pene.........
E' una linea normale, variabile da soggetto a soggetto, che non corrisponde a patologia
comunque senta il suo medico
cari saluti
[#3] dopo  
Utente 796XXX

Iscritto dal 2008
Vi ringrazio per l'attenzione. Oggi comunque se la tocco mi da meno fastidio.
Grazie ancora!
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
come il collega Pozza sono portato a tranquillizzarla e la invito a non drammatizzare ma, come spesso ripeto da questo sito, vista anche la sua "giovane" età, approfitti di questi "disturbi-malesseri" e non sicurezze , per conoscere finalmente , se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia.
Un cordiale saluto

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com