Utente 371XXX
Gentili dottori, sono un ragazzo e ho abitualmente rapporti con coito interrotto con la mia ragazza. Ovviamente nel caso capitasse un bambino non sarebbe un problema, anche se non lo stiamo cercando con rapporti "mirati".

Mi stavo informando in questi giorni sulla fecondità del liquido pre-eiaculatorio e vorrei chiedervi la vostra opinione perchè mi sembra che spesso su molti siti venga creato un allarmismo che non so quanto sia giustificato..

L'unico studio che ha trovato tracce di spermatozoi in questo liquido riporta che di 28 candidati 11 avevano tracce di spermatozoi in questo liquido... Se non andassi oltre nella lettura potrei anche preoccuparmi..Peccato che poi continuando la lettura dell'articolo si scopre che di questi 11 solo in un caso è stato trovato un numero di spermatozoi significativo (20 milioni) mentre in tutti gli altri casi il numero oscillava tra i 200.000 e i 5 milioni di spermatozoi che credo non possano in alcun modo realisticamente provocare un concepimento. Tutto questo senza considerare che anche coloro che hanno scritto l'articolo dicono che "it may be that some of them failed to do so and submitted ejaculatory samples so as to avoid embarrassment" quindi anche su quell'unico caso con 20 milioni di spermatozoi (molto "deviante" rispetto alla media degli altri) ci sarebbe da ridire...

Considerati tutti questi fattori perchè viene così demonizzato il liquido pre-eiaculatorio? Alcuni parlano di rischio con un semplice contatto pre-eiaculatorio-vulva durante il petting, senza penetrazione, non vi sembra eccessivo?

Certo se dopo 30 minuti da un'eiaculazione si ha un altro rapporto non protetto è indubbio che gli spermatozoi rimasti in precedenza possano uscire e fecondare ma se l'eiaculazione è avvenuta il giorno prima o almeno 10 ore prima mi sembra decisamente impossibile che ci possa essere una fecondazione...

Vi ringrazio per l'attenzione e mi scuso per la lunghezza...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1498-liquido-preseminale.html
Questo è quanto c' è di vero sul liquido seminale.
Per indurre gravidanza non miri i giorni della ovulazione.
http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1457-stress-fertilita-ovvero-favola-rapporti-mirati.html
veda i due link
[#2] dopo  
Utente 371XXX

Iscritto dal 2015
Grazie per i due articoli dottore, una lettura interessante!

Comunque - fermo restando che lo zero assoluto in medicina non esiste - mi sembra che le possibilità di fecondazione del solo liquido siano dello 0,000001%!

Avrei solo un'ultima curiosità, dato che mi sembra quasi impossibile che questo liquido possa fecondare (così come anche lei afferma nell'articolo) presuppongo che quel tasso di fallimento del 4% riportato nel caso di un coito interrotto eseguito perfettamente (sempre eiaculazione al di fuori della vagina) sia dovuto ai rapporti consecutivi e a conseguente emissione all'esterno di sperma rimasto nell'uretra dal rapporto precedente avvenuto poco prima...mi sbaglio?

Grazie ancora per l'attenzione!
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Non so a cosa sia dovuto quel 4% di fallimento, certo che in certe situazioni le distrazioni sono frequenti.,