Utente 220XXX
Buongiorno,
al mio fidanzato (un ragazzo di 25 anni) è stato diagnosticato un sospetto varicocele. Premetto che prima di qualche tempo fa non avevo mai sentito parlare di questa patologia e informandomi su internet forse è piu l'agitazione che cresce non tanto la mia consapevolezza; a questo proposito quindi vorrei sapere esattame in cosa consiste questa patologia, quali sono le misure da adottare, se è necessario operare qualsiasi sia il grado e sopratutto quanto questa possa incidere sulla fertilità della persona affetta.
Spero in una risposta esaustiva, sono abbastanza preoccupata e agitata.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

E' difficile rispondere in maniera chiara alla sua domanda senza l'ausilio di adeguata iconografia.
Comunque in sintesi il varicocele come immagino avrà già letto, consiste in una dilatazione e sfiancamento delle vene che decorrono sopra e/o intorno al testicolo che spesso sono associate alla presenza del "cosiddetto" reflusso venoso spontaneo o indotto da contrazione della muscolatura addominale ovvero il sangue venoso scorre in direzione opposta al suo verso naturale persistentemente o ad intermittenza, in quest'ultimo caso indotto da sforzi. Non tutti i varicoceli sono da operare o inducono alterazione della fertilità. Con una accurata visita andrologica, l'esecuzione di un ecocolordoppler scrotale, di uno spermiogramma o altri esami che lo specialista può ritenere utili lo specialista potrà meglio definire il quadro clinico e verificarne o meno la operabilità.
[#2] dopo  
Utente 220XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio, infatti il mio compagno a breve si sottoporrà ad un ecografia ai testicoli come gli è stato detto dal suo medico curante. Avrei un'altra curiosità, l'attività fisica è da sospendere definitivamente onde evitare peggioramenti? Perché il mio ragazzo è appassionato di culturismo ma è chiaro che essendo uno sport intenso non potrà più praticarlo . Ci sono sport più leggeri che in generale si possono praticare ? Premetto che lui se n'è accorto per caso non ha mai avvertito sintomi dolorosi lasciando presumere anche a detta del medico una situazione poco grave,.
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Può praticare tutte le attività fisiche eccetto il sollevamento pesi.