Utente 863XXX
Gentili dottori sono un uomo ho 53 anni. Spero di esprimermi in modo esaustivo. Circa tre mesi fa mentre facevo sesso, con la donna a cavalcioni e io supino, ho fatto un movimento brusco, sono uscito e rientrando con foga ho centrato il suo osso pubico (?) e il pene mi si è come piegato provocandomi un dolore lancinante. Dolore che mi sono trascinato per tutto questo tempo, seppur meno forte. Ancora oggi a distanza di tre mesi in erezione se provo a piegarlo in avanti mi fa un po' male. Che cosa sarà successo? E soprattutto: che cosa mi consigliate di fare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore, se c' è stato un traumatismo maggiore con lacerazione della tunica albuginea e successiva fibrosi c' è da fare e parecchio, se è un trauma minore dei legamenti potrebbe non essere così grave. Ma dopo tutto questo temnpo che aspetta a farsi vedere da collega?.
[#2] dopo  
Utente 863XXX

Iscritto dal 2008
Grazie dottore. In realtà non ho pensato di farmi vedere perchè gradualmente di giorno in giorno il dolore è diminuito. Ma se mi consiglia di farlo provvedo.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
provveda, meglio farsi veder per nulla che per qualche cosa.
[#4] dopo  
Utente 863XXX

Iscritto dal 2008
Gentile dottore, ho eseguito una visita dall'andrologo. Mi ha detto che non c'è niente di grave, seppur al tatto abbia trovato un piccolo rigonfiamento sul dorso del pene diciamo così, roba di pochissimi millimetri, e mi ha prescritto "Peniscap" capsule da prendere due al giorno per tre mesi e fare un'ecografia dinamica.Non ho ben capito cosa siano queste capsule: lui dice che si tratta di un antinfiammatorio. Mi devo fidare ? Sa, io sono andato da un andrologo a caso. Grazie mille.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Penso che i consigli siano corretti.
[#6] dopo  
Utente 863XXX

Iscritto dal 2008
Un chiarimento dottori. Che differenza c'è tra ecografia peniena dinamica ed ecodoppler penieno dinamico ? E' necessario farle entrambe per indagare nel mio caso un trauma del pene? Oppure e' sufficiente l'ecodoppler? Grazie mille
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
L' ecografia non vede i vasi, l' ecodoppler sì. Meglio il II.
[#8] dopo  
Utente 863XXX

Iscritto dal 2008
Grazie dr. Cavallini