Utente 776XXX
Salve,
mi è stata diagnosticata un'ernia inguinale bilaterale e penso che mi comporti il dolore inguinale dx e sx, al testicolo dx e alla parte bassa dell'addome dx.
Le volevo chiedere se con la risonanza magnetica si puo vedere l'ernia inguinale e che tipo di esami mi consiglia di fare per avere una diagnosi piu dettagliata.

Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
La diagnosi di ernia inguinale viene normalmente e agevolmente fatta da un CHIRURGO con il solo esame clinico (visita).
La sintomatologia dolorosa riferita alle regioni inguinocrurali e ai testicoli non è sempre e comunque ascrivibile a patologia erniaria (reale o supposta). Numerose affezioni degli apparati genitourinario e muscoloscheletrico possono essere in causa.
[#2] dopo  
Utente 776XXX

Iscritto dal 2008
Salve,

che tipo di esami mi consiglierebbe di fare per avere un piano clinico dettagliato del problema?
Con la risonanza magnetica che ho già eseguito è possibile vedere l'ernia inguinale?

Ancora Grazie
[#3] dopo  
Dr. Boris Franzato
24% attività
4% attualità
12% socialità
CASTELFRANCO VENETO (TV)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile utente, come già dettole dal Dr Piscitelli, la diagnosi di ernia inguinale mono o bilaterale è soprattutto clinica. Una visita fatta da un chirurgo è in genere sufficiente per fare diagnosi e in linea di massima per chiarire se la causa dei disturbi di cui soffre sono causati dall'ernia stessa. La risonanza magnetica che lei ha già eseguito potrebbe mostrare l'ernia inguinale ma a mio parere è più importante per confermare o escludere la concomitanza di altre patologie.
Si rivolga al chirurgo di sua fiducia e si faccia visitare.
La saluto cordialmente