Utente 522XXX
Una persona che ha praticato iniezione ad altra portatrice di epatite a e b da 30 anni si è punta inavvertitamente. Il Curante dice che può solo controllare esami di laboratorio fra un paio di mesi.
C'è altro che può fare e non è meglio efettuare prima i controlli ?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
DUE prelievi, uno subito e uno fra 60 gg.

Il primo serve di controllo che attualmente il prelevatore sia effettivamente negativo, il secondo per documentare la eventuale sieroconversione, peraltro poco probabile e limitata all'epatite B (l'epatite A non ha trasmissione parenterale ma feco-orale).