Utente 372XXX
Buongiorno Dottori.
Vi scrivo per un consiglio. In seguito ad dei problemi testicolare, tipo pizzichi, calore pesantezza e fastidio a camminare, sono andato dal medico curante e lo stesso mi ha consigliato un eco color doppler allo scroto. Il risultato è varicocele di grado terzo con epididimo aumentato e cisti sopra epididimo di 16 mm.
il mio problemo e il fastidio a camminare come se sento strappi. Inoltre impossibilità ad accavvalkare e stringere le gambe. Secondo voi sono disturbi causati dal varicocele?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

potrebbe essere anche il varicocele ma la diagnosi precisa e mirata solo il suo andrologo, dopo attenta valutazione clinica, la può fare.

Comunque, se desidera avere informazioni più dettagliate su questo particolare ma complesso tema andrologico, le consiglio di consultare anche l’articolo da me pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio per la sua cortese risposta. La informo che l'urologo mi ha fatto fare i seguenti esami: es. Urine + es. Urinocultura + spermiogramm + spermiocultura + eco addome compreso eco prostatica e transprostatico. Eco scrotale con doppler. Infiene esplorazio digitorettale. Conclusioni : tutto neg tranne all'esplorazione digito che la prostata appare diminuita e varicocele 3 grado con epididimo ingrandido più cisti. Lo spermiogramma e disastroso. Ora sto aspettando per fargli vedere l'esito dello spermiogramma. Il problema è che quando cammino mi da fastidio e anche accavallare le gambe è un problema. Le chiedo in base ha questi referti è possibile che sia il varicocele a darmi questi fastidi elencati? Inoltre intervenendo chrurgicamente questo testicolo che molto pendente ritornerà più in alto?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

sicuramente l'alterazione dei parametri del suo liquido seminale può essere collegata al varicocele come pure i fastidi a livello della borsa scrotale, da lei riferiti.

In questi casi, visti i suoi problemi clinici, può anche essere data l'indicazione ad una correzione chirurgica per cercare di risolvere il suo particolare problema anatomico.

Ancora un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Nel ringraziarla per le sue gentili risposte, le vorrei fare delle domande in attesa di una programmazione di correzione.
- perchè l'epididimo è aumentato di volume?
- può il varicocele favorire congestioni prostatiche?
Infine essendo figlio di persone con vene varicose, secondo lei il varicocele potrebbe recidivare oppure non c'entra nulla. È soprattutto il fatto di non poter chiudere o accavallare le gambe potrebbe trattarsi della prostata? La ringrazio infinitamente, è le auguro buona giornata
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

pone questioni da un milione di euro, soprattutto senza la possibilità per noi di fare una attenta e diretta valutazione clinica!

Comunque da qui le posso solo confermarle che con una famigliarità ad avere vene varicose è più facile avere un varicocele.

Ancora un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Con questa crisi non mi sarei mai permesso a fare domande da milioni di euro. Premesso questo, il tarlo che mi logora è il non poter stringere le gambe. L'auto palpitazione non è per nulla dolente, solo una parestesia al tatto, pizzichi e calore. Oppure puo dipendere dalla prostata. Grazie
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le ripeto, difficile confermare una tale ipotesi diagnostica, "difficile" soprattutto da questa postazione, senza poter valutare nulla in diretta, cioè nel reale.

Ancora un cordiale saluto.
[#8] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Salve, mi hanno consigliato intervento chirurgico dilegatura , in base al disastroso Spermiogramma. Mi hanno detto più o meno in cosa consiste, l'unica cosa che non ho capitato e che vorrei un vostro consiglio, la tricotomia devo farla anche nello scroto? Oppure solo pube e inguine. Per lo scroto è difficilissima. Ringrazio infinitamente
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

faccia quello che le è possibile fare, poi generalmente, se la tricotomia non è riuscita bene, ci penseranno il suo chirurgo e i suoi assistenti a completarla.

Un cordiale saluto.
[#10] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

il varicocele sinistro è molto frequente in famiglie affette da altre patologie venose ( varici, varicocele, emorroidi..)
Da sempre il varicocele è stato trattato per i fastidi, dolenzie che procurava.e perchè questa "massa molliccia" nello scroto poteva nascondere anche altre patologie. Da circa 40-50 anni, con l'avvento delle tecniche diagnostiche, ecografioa, doppler non si opera quasi più il varicocele per tali motivi ma quasi esclusivamente per gli effetti negativi che il varicocele può determinare sulla fertilità del maschio. Per questo quando si rileva un varicocele e quando l'esame del liquido seminale mostra alterazioni ( da verificare con 2-3 esami almeno) si consiglia di eliminare il varicocele sia al giovane che non cerca un figlio ( ma sicuramente lo cercherà dopo i 30 anni() sia allo sposato che non riesce ad avere una prole.
le tecniche chirurgiche sono varie ( legatura inguinale, scleroterapia radiologica,, legatura inguinale con scleroterapia Tauber) quasi tutte praticate in anestesia locale in day hospital
Cari saluti
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

visto come si fa la tricotomia?

Legga le corrette indicazioni del collega Pozza.

Ancora un cordiale saluto.

[#12] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Vi aggiorno: tutto pronto cartella clinica esami vari, interventi fissato x la prox settimana, da ieri mi è venuta un pò di tosse, il medico curante mi ha dato zitromax 500 x tre giorni più clan il e fluirono aereosol, mi sento come un peso nel petto. Cosa mi consigliate di procedere con l'intervento oppure rinviare. La mia paura e questa tosse lieve solo di giorno. Cosa potrebbe causarmi se procedo? Grazie infinitamente.
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

questa non è una decisione da prendere in questa sede.

Deve ora risentire l'urologo che l'opererà e che la metterà eventualmente in contatto con l'anestesista che dovrà assisterla quando sarà operato.

Un cordiale saluto.