Utente 257XXX
Salve. Sono una donna di 32 anni. Da sempre ho il corpo che si gela per metà, nelle gambe e nelle mani , con le unghie di mani e piedi che diventano viola. Facendo una visita angiologica tempo fa mi hanno riscontrato una insufficenza venosa e come terapia mi hanno prescritto delle calze 18mm che tuttora porto. Volevo sapere se questo fatto di avere la mattina, il pomeriggio e la sera metà del corpo che si gela , come se stessi sull'Everest o fossi un ghiacciolo, fa parte dell'insufficenza venosa o è da ricercare da qualche altra parte. Io all'epoca della visita ,non ho menzionato questa cosa.
Grazie di cuore

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Mauro Granata
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Il disturbo che riferisce andrebbe indagato anche dal punto di vista immunologico per escludere una attività immunopatologica sottostante la sintomatologia vascolare. Peraltro le caratteristiche di vasospasmo andrebbero verificate nell'ambito di una visita clinica assieme alla eventuale necessità di procedere con esami di laboratorio e strumentali di approfondimento. Avendo già eseguito la visita angiologica le consiglio di prenotare una visita reumatologica o immunologica. Saluti cordiali.
[#2] dopo  
Utente 257XXX

Iscritto dal 2012
Gentile Dottor Granata , grazie per la sua risposta e mi scusi se le rispondo con tanto ritardo.E' la prima volta che sento il termine vasospamo .Io ho fatto in passato delle visite immunologiche , ma non mi hanno saputo dire molto, purtroppo , sul perchè di questa cosa, ma solo di ripetere ogni sei mesi gli anticorpi anti-nucleo , perchè potrei , in futuro , avere l'artrite reumatoide.
.
[#3] dopo  
Prof. Mauro Granata
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Fortunatamente quelle di cui parliamo sono malattie relativamente rare. Segua le indicazioni del suoi medici di riferimento e vedrà che tutto andrà bene. Un caro saluto.