Utente 372XXX
Spett.le dottore, le scrivo per chiederle un parere. Ieri (sfortunatamente giorno ovulazione) il mio ragazzo mi ha effettuato una masturbazione clitoridea con un dito che circa 30 secondi prima, aveva sfiorato un poco di liquido pre-eiaculatorio presente sulla punta del suo pene eretto. Ho chiesto il parere del mio medico di famiglia e mi ha detto che è assolutamente impossibile che sia rimasta incinta perchè quel liquido è assolutamente infecondo tramite contatto indiretto. Dato che sicuramente lei ha una grandissima esperienza su queste tematiche preferirei avere un suo parere per essere più sicura... lei sarebbe dello stesso parere del mio dottore? posso fidarmi di quello che mi ha detto? Grazie!e scusi per il disturbo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

il suo dottore certamente ha ben capito il suo quesito e la conosce, molto probabilmente, come persona particolarmente ansiosa ed "agitata" e quindi le indicazioni che le sono state date hanno quei presupposti e quindi le segua.

Detto questo poi, viste le sue ansie e paure su eventuali gravidanze indesiderate, perché non pensa ad utilizzare metodi contraccettivi sicuri?

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Gentile dott. Beretta, la ringrazio per la sua risposta. Per motivi di salute non posso prendere la pillola ma quando abbiamo rapporti completi usiamo sempre rigorosamente il preservativo e non strofiniamo mai i nostri genitali nudi per evitare ogni rischio.. quella descritta è stata una svista che non ripeteremo più..nel primo messaggio ho dimenticato di specificare che il mio ragazzo nelle 12 ore precedenti non aveva eiaculato e aveva urinato più volte (al mio medico avevo specificato anche questo dettaglio).

Purtroppo sono una persona che si agita facilmente, come ha giustamente intuito.

A questo punto vorrei solo chiederle se lei condivide il pensiero del mio medico di famiglia oppure se ritiene che ci sia qualche punto del suo ragionamento che non è condivisibile.

La ringrazio in anticipo per la sua risposta, è veramente un onore avere il parere di una persona con la sua esperienza e conoscenza del settore e di questo non posso fare altro che ringraziarla.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

da quello che ci racconta, difficile non condividere le indicazioni ed il pensiero del suo medico di fiducia.

Ancora un cordiale saluto.