Utente 372XXX
salve 6 mesi fa ho avuto un rapporto a rischio.a 6 mesi ho effettuato il test ed e' risultato negativo.premetto che la paura e' nata da una balanopostite e da una dermatite alle mani ...dall'inizio della paura ho avuto per 2 mesi forti stati di ansia e di paura che mi hanno provocato dolori articolari forti mal di testa e problemi alla vista..diarrea e dimagrimento.il punto e' questo a 6 mesi di distanza ho eseguito il test con risultato negativo.il medico a causa di linfonodi gonfi e di una placca vicino alla tonsilla mi ha prescritto flaminase 30mg e azitromicina.questi due farmaci li ho assunti in contemporanea per 4 giorni sino al giorno prima del test.possono questi farmaci e lo stato di ansia e stress aver prodotto un falso negativo?vi ringrazio.aggiungo che dall'emocromo risulta che ho passato la mononucleosi ma nemmeno me ne sono accorto..e credo che sia accaduto di recente.inoltre dall'emocromo sono risultati i globuli rossi alti.mi devo aspettare il falso negativo?
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
se ha effettuato, dopo sei mesi dal rapporto a rischio, un test per HIV 1 - 2 di IV generazione (ELISA o ECLIA) e questo è risultato negativo, lei NON è infetto!

L'ansia, l'azitromicina e il Flaminase non interferiscono in alcun modo con la ricerca di anticorpi.

Gli altri sintomi che descrive potrebbero essere ascritti alla mononucleosi contratta in forma "lieve". Ma quest'ultima è patologia autolimitante e che non deve incuterle timori.

Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Il test l'ho effettuato all'asl della mia città. Contattando il centro analisi mi hanno detto che è un test di ultima generazione che ricerca anche antigene e si chiama combo. Mi è stato detto che a6 mesi è indicativo e che per conferma devo aspettare altri 6 mesi. Come è possibile? Io so che se fosse sia di 3 o di 4 generazione il mio test sarebbe definitivo già dal 3 mese. Ed io l'ho fatto a 6 mesi. se utilizzasse ancora i vecchi test?è possibile? . Mi dice inoltre se nonostante il forte stress che mi ha abbassato il sistema immunitario non ha compromesso l'individuazione degli anti corpi o la loro formazione. La ringrazio veramente tanto.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
i nuovi test per HIV di IV generazione, sia in metodica ELISA che ECLIA valutano la presenza di Ac contro HIV e la presenza della proteina p24!

Già a 30 giorni questi test danno una sicurezza, se negativi, pari al 97% ma per superare il così detto "periodo finestra" si eseguono test di conferma a 60 e 90 giorni.

Se il test eseguito a 90 giorni è di IV generazione (ELISA/ECLIA non fa differenza) e risulta negativo, la negatività è certa!

Non c'è bisogno di alcun test a 12 mesi di conferma.
Non capisco chi le abbia fornito tali informazioni completamente fuorvianti: lo segnali al Direttore Sanitario dell'ospedale o al Primario della U.O. dove ha effettuato il prelievo.

Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio tanto. Buona giornata e buon lavoro
[#5] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Dimenticavo e se fosse di 3 generazione il test è definitivo? Quelli di 2 non vengono più utilizzati?
[#6] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Vorrei solo non ritrovarmi brutte sorprese al momento in cui vado a donare il sangue.
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
Ella ha un referto tra le mani che se ben compilato indica la metodica utilizzata, il tipo di test effettuato e il risultato.

Se non ha queste informazioni sarebbe come fare una discussione bizantina sul sesso degli angeli.

Vada in U.O. e si faccia spiegare se stanno ancora smaltendo i vecchi test di I generazione.....

Cordialità.
[#8] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Nel referto c'è scritto anti-hiv negativo nessuna dicitura su metodo o generazione test. Solo al telefono mi è stato detto che è di ultima ed è un test combo. Quindi potrebbe essere anche che nel mio ospedale usano ancora quelli di 1?e quindi i 6 mesi non valgono proprio nulla come sicurezza e quindi devo aspettare 1 anno . Altro che 90 giorni.
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Se il test è "combo" è un test di IV generazione.
Quindi a sei mesi la negatività è un risultato certo al 100%.
Saluti cordiali.
[#10] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Ho chiamato nuovamente il centro analisi. Mi hanno detto che loro non scrivono nel referto il tipo di test. Mi ha garantito che è di ultima generazione ed è un test che ricerca anticorpi e antigene.
[#11] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
allora lei è al 100% negativo per sieropositività ad HIV!
Cordialità.
[#12] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Lo spero... Non sto più vivendo dal terrore
[#13] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Un ultima cosa. Quanto è possibile un errore di laboratorio? E quanto è possibile che gli anti corpi non si siano formati o non siano stati rilevati? Grazie
[#14] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
l'errore di laboratorio è sempre possibile. Per questo è importante rivolgersi a laboratori qualificati con personale scrupoloso.
Tenga presente tuttavia, che nelle strutture pubbliche, l'errore nella esecuzione di un test per HIV di IV generazione "combo" a sei mesi dal contatto a rischio, in modalità ELISA o ECLIA, esporrebbe parecchie persone a fattispecie penali.
In primis il Primario della U.O.
Aggiungo che, quanto meno per completezza, si dovrebbe sempre aggiungere accanto al test, la metodica utilizzata oltre che i valori di range in qualunque esame.

Ciò premesso, ho la sensazione che lei non si fidi del referto: in questo caso anzicchè "menare il can per l'aia" farebbe assai prima a eseguirne un altro ex novo, presso un centro emotrasfusionale qualunque, dove certamente l'attenzione è maggiore e l'uso dei test di IV generazione "combo" scontato.
Le ribadisco, per l'ultima volta, che passati sei mesi dal contatto a rischio, il risultato è definitivo!
Quindi se lei risulta negativo all'HIV, lei NON E' SIEROPOSITIVO. Se lo faccia confermare anche da un Medico Legale.

Ciò detto ho l'impressione che il problema stia nella sua mancanza di fiducia e nel suo terrore: le ho fornito già spiegazioni, che credo esaurienti, ed eventuali opzioni di conferma per fugare ogni dubbio.
Diversamente entriamo nel capitolo dei disturbi psicologici, che non sono di mia pertinenza e nemmeno dei laboratori.
Spero di esserle stato utile.
Buona giornata!

[#15] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Il mio test è stato fatto all'asl della mia città (sassari). Chiudo il discorso quindi paura infondata?
[#16] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
"Se il test eseguito a 90 giorni è di IV generazione (ELISA/ECLIA non fa differenza) e risulta negativo, la negatività è certa!"

"Non c'è bisogno di alcun test a 12 mesi di conferma."

Cordialità
[#17] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Dottore nelle analisi fatte il giorno del test risulta questo dato: E. B. V VCA IgG >750 ed EBV EBNA igG 275.0 mi dicono sia mononucleosi. Questa mononucleosi può aver falsato assieme all'assunzione di farmaci e allo forte stress il test negativo hiv? Grazie
[#18] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
"Se il test eseguito a 90 giorni è di IV generazione (ELISA/ECLIA non fa differenza) e risulta negativo, la negatività è certa!"

"Non c'è bisogno di alcun test a 12 mesi di conferma."

Cordialità
[#19] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Quindi la mononucleosi non influenza l'esito? Mi perdoni se sono ossessivo.
[#20] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Appunto guardi le do un consiglio.
Curi il suo disturbo psicologico!
Lei è intelligente: l'ha risposta la desuma da solo.
Cordialità.
[#21] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Errore di digitazione....
Lei è intelligente: l'ha risposta la desuma da solo.
va corretto in:
Lei è intelligente: la risposta la desuma da solo.

Saluti.
[#22] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Grazie. I valori della mononucleosi invece cosa indicano?
[#23] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Nel senso se è in atto o no.
[#24] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
I valori si riferiscono ai livelli di IgG, sia per gli anti VCA che per gli anti EBNA.
Le IgG indicano infezione pregressa e superata.
Se le IgM anti VCA e anti EBNA sono negative si tratta di una infezione pregressa.
Se sono ancora presenti a basso titolo si tratta di una infezione recente in fase di consolidamento immunitario.
Nulla di cui allarmarsi.
Cordialità.
[#25] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
salve dottore..vorrei aggiornarla sul mio stato di salute...al momento soffro ogni giorno di mal di testa...molto spesso ho dolori al braccio destro e alla mano...inoltre da qualche giorno sopratutto la sera incomincia a pizzicarmi la lingua prevalentemente sulla punta accompagna il tutto una glossite migrante con lingua bianca che ho ormai da mesi.ho tanto stress addosso e il pensiero del hiv accompagna le mie giornate.inoltre sto soffrendo di eiaculazione precoce e ho notato che la sacca scrotale e' diminuita come dimensioni ,la quantita' di sperma si e' ridotta e ogni tanto avverto bruciore all'uretra.ormai non so piu' cosa pensare.domani effettuo urinocoltura.mi assilla il pensiero di una mia sieroconversione tardiva e che tutti questi sintomi siano la conseguenza.grazie per la pazienza
[#26] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
se ha l'assillo della sieroconversione tardiva, il problema non è infettivologico ma dello psichiatra/psicologo.
Se ha questo assillo faccia un altro test.
Semplice!

Cordiali saluti.
[#27] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
salve allora l'esito dell'urinocoltura e' negativo....visto che da giorni mi brucia la lingua e ho mal di testa e noto nuovamente puntini rossi dopo ogni rapporto sessuale sul glande e la sacca scrotale risulta essere diciamo come quando si ha la febbre inoltre ho sempre i dolori articolari alle volte aumentano e alle volte sono leggeri....cosa faccio?naturalmente parlero' nuovamente anche con il mio medico.da quello che leggo su internet puo' essere la candida che in uno stato avanzato puo causare tutti questi sintomi.pero' leggo che questi sintomi si manifestano quando il sistema immunitario e' fortemente indebolito....e qui torna il pensiero hiv...pero' ho l'illusione che avendo fatto un test a 6 mesi e piu' che di hiv non si tratti...