Utente 372XXX
Salve dottori, volevo chiedere un vostro parere in merito alla situazione del mio colesterolo. Ho sempre avuto il colesterolo con valori sopra la norma, sui 220/230 e così via. Nelle penultime analisi fatte a ottobre il colesterolo totale era 225, HDL 98 (35-75), trigliceridi 80 (50-175). Nelle ultime analisi fatte a fine gennaio invece il colesterolo totale si è alzato a 260, con HDL 113 (35-75). Nei mesi scorsi su consiglio del mio medico avevo provato a mettermi un po' a dieta e ad assumere lecitina di soia durante i pasti. Ora però ho smesso di assumerla e a quanto pare il colesterolo si è alzato parecchio. Da diversi anni prendo anche Quark per la pressione alta. Dopo aver visto le mie ultime analisi il medico mi ha prescritto la pastiglia per abbassare il colesterolo per 3 mesi perchè secondo lui doveva essere abbassato con urgenza. Ho vari amici che hanno il colesterolo anche più alto del mio, però loro non assumono la pastiglia per diminuirlo. Dato che ho visto che la pastiglia ha diversi effetti collaterali mi chiedevo: qual è la soglia per cui solitamente è consigliato assumerla? Il mio caso secondo voi lo richiede? E un'altra domanda, come mai il colesterolo HDL che dovrebbe essere quello 'buono' è comunque così alto? Questo cosa significa? Grazie per le vostre risposte!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
L'HDL alto è un indice di predittività positiva per la protezione del paziente dai problemi coronarici acuti e quindi è tranquillizzante nel suo caso....inoltre l'LDL (il colesterolo cattivo) per contro non è molto alto e anche questo è tranquillizzante....ma dipende soprattutto da una valutazione globale dei fattori di rischio cardiovascolari che le appartengono, poichè più questi sono presenti più ci si avvicina ad un valore target dell'LDL di 70 mg/dl che può essere raggiunto solo con farmaci adeguati per il trattamento dell'ipercolesterolemia. In conclusione lei deve affidarsi ad un cardiologo di fiducia che può valutarla meglio di noi.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Grazie mille per la risposta dottor Rillo!