Utente 344XXX
Gentili dottori,
approfitto della vostra gentilezza per un consulto breve.
Ho 18 anni e cinque giorni fa il mio testicolo destro mi è "rientrato" per pochi secondi, poi ho potuto tranquillamente riportarlo al suo posto (questa mi è successa forse 3 volte in vita mia); da quel momento però avverto un fastidio leggero in zona, tra testicolo e inguine nella parte destra che non mi si accentua nè con erezione nè con eiaculazione...è fisso e debole. Pratico intensa attività fisica e non sento accentuato nulla.
Volevo chiedervi se è il caso di rivolgermi al mio dottore per un accertamento oppure posso stare tranquillo così aspettando che mi passi. Non vorrei che fosse successo qualcosa come torsione o situazioni simili (anche se a quanto ho letto il dolore è atroce in quei casi).
Grazie per la disponibilità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la visita da specialista si impone. Lei descrive un testicolo retrattile, che va valutato da esperto collega se sia il caso di fissare chirurgicamente o meno. Lasci perdere la torsione: se ne sarebbe ben accorto.
[#2] dopo  
Utente 344XXX

Iscritto dal 2014
Grazie della risposta dottore.
E' da considerarsi retrattile anche se capita così raramente (ripeto, in 18 anni mi sarà successo 3 volte massimo)?
A questo punto fisserò un appuntamento con lo specialista. Per quanto riguarda il fastidio devo preoccuparmi e sollecitare? E' dovuto a quello che è successo?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
E da considerarsi tale. Li va visto (e si vede in un attimo) fin dove si retrae e quale è la fonte del fastidio.