Utente 372XXX
Buonasera, sono un 47 reduce da 2 mesi da una pancreatite acuta grave, ricoverato per 30 giorni, all'atto della dimissione dall'ospedale fui informato di avere una pseudocisti pancreatica, della quale non avrei dovuto preoccuparmi eccessivamente in quanto innocua. Trascorsi ormai 2 mesi dalla dimissione, ho consultato un chirurgo per effettuare un intervento per asportare la colecisti in quanto dall'esame ecografico presenta dei polipetti .il chirurgo mi ha prescritto una R.M.N. con contrasto è il referto dice : pancreas di dimensioni ridotte, soprattutto a livello della coda dove il segnale appare più disomogeneo. Contiguamente alla ghiandola pancreatica, inferiormente alla piccola curvatura gastrica, posteriormente al colon trasverso e alle anse intestinali si apprezza una formazione a margini polilobulati di 12 x 8 cm, di diametro massimo che disloca infero-mediamente il treiz e le prime anse digiunali. Concomita la presenza a tale livello e anteriormente alla piccola ala di alcuni subcentimetrici elementi linfonodali. Sottile falda fluida posteriormente alla testa pancreatica.
Poiché il medico in questione è fuori sede per un congresso e rientrerà non prima di 7 giorni, non so a chi rivolgermi per avere informazioni più immediate sulla situazione.L'ansia è tanta e la paura che possa trattarsi di qualcosa di grave, ancora di più. Confido in voi per una esaustiva e tempestiva risposta e vi ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, se si tratta di una pseudocisti pancreatica è una conseguenza della pancreatite e non è un tumore, quindi non deve andare nel panico. Faccia gestire la situazioni in termini decisionali al chirurgo che dovrà operarla per la colecisti.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Gentilissimo dott.Sforza,la ringrazio per la sua immediata risposta che mi ha giá placato l'ansia,una cosa ancora peró devo chiedergliela,alla dimissione ospedaliera ,la pseudocisti aveva dimensioni 3x1 cm,é normale che in soli 2 mesi sia arrivata a 12x8 cm ?posso essere tranquillo che si tratti sempre di una innocua pseudocisti?perché nella sua risposta ha usato ul condizionale "se si tratta di una pseudocisti".....La ringrazio ancora e ringrazio tutto lo staff di medicitalia che offre un servizio davvero utile a tutti.
[#3] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente,il chirurgo curante(come consigliato dal collega Sforza)dovrà valutare la situazione clinica generale e pancreatica per decidere il programma terapeutico.Vale a dire la colecistectomia ed il trattamento conservativo o chirurgico della pseudocisti.
Saluti
[#4] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, è naturale che senza ulteriori accertamenti, il condizionale è d'obbligo, ma l'aumento delle dimensioni così rapido fanno pensare più ad una pseudocisti che ad altro.
Saluti
[#5] dopo  
Utente 372XXX

Iscritto dal 2015
Grazie mille al dott Pennetti e infinitamente grazie al dott Sforza.😄😄😄.Ora mi sento piú tranquillo 😄😄😄
[#6] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Di nulla e sinceri auguri.