Utente 966XXX
Buongiorno, mio padre ha 57 anni. Qualche giorno fa ha avuto un improvviso attacco di amnesia globale transitoria. All arrivo in ps aveva p.a. 140/80 e generalmente ha 130/80. Tc cerebrale presentava segni di lesioni ipodense da esiti ischemici ( di vecchia data?).Rm cerebrale dopo qualche giorno negativa (non si notavano le precedenti lesioni). esami sangue nella norma Pt 87 percento, inr 1.1. Ecocolor nella norma con lievi ispessimenti. ecg nella norma con aspecifiche alterazioni della ripolarizzazione. alla dimissione è stato prescritto Cardirene 160 mg e pantoprazolo. Mi chiedevo cosa conviene tenere sotto controllo nel frattempo: Converrebbe fare una Tc o rm con contrasto tra un po di tempo? Inoltre, siccome non si è parlato di ischemia ecc.. conviene poi ridurre il dosaggio dell antiaggregante tra qualche settimana trattandosi forse di dose iniziale? Grazie mille, saluto Cordialmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La dose di Cardirene e' molto bassa e mi pare insufficiente.
E' importante sapere alcune cose: suo padre e' diabetico, iperteso o fumatore? Che livelli ha di colesterolemia?
Suo padre e' molto giovane e necessita quindi di ogni attenzione nel trattamento e nella diagnosi.
Vanno escluse patologie cardiache : ha eseguito un ecografia transtoracica o transesofagea per escludere difetti del setto interatriale, valvulopatie, etc? Ha eseguito un holter cardiaco per escludere episodi aritmici sopraventricolari? Ha eseguito un ecocolordoppler carotide?
Questi sono esami fondamentali per un inquadramento del caso
Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 966XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno, la ringrazio per il riscontro.
Non è diabetico (glicemia 84) colesterolo tot 180 p.a. 130/80, ha smesso di fumare 30 anni fa.
Tra i principali esami effettuati non noto l'ecocardio tranne l'ecg.
ecocolordoppler tronchi sovra-aortici nella norma con ispessimento a dx e sx medio-intimali diffusi grado lieve senza anomalie di parete o flusso.
Quindi se ho ben compreso converrebbe fare una visita cardiologica completa + holter. Quest ultimo come funziona? Posso farglielo fare prima in ospedale e poi fare la visita cardio o generalmente viene fatto contestualmente alla visita?
Grazie ancora, La saluto.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Converrebbe , proprio perche' non ha fattori di rischio apparente, che eseguisse una ecocardiografia ed un holter e poi una visita cardiologica (o viceversa)
Arrivederci