Utente 372XXX
Gentile Dott. , ammettendo di essere ipocondriaco, controllo spesso il mio corpo, e ho notato dei minuscoli puntini rossi sparsi per il corpo che scompaiono nel giro di 24-48 ore. Sono davvero pochi, uno magari lo trovo nell'ascella, uno sulla caviglia, cose minime. Il medico di base ha appoggiato sopra un vetrino e ha detto che non scomparivano alla pressione e che quindi sembrerebbero delle uscite di sangue. Ho dunque eseguito emocromo, tutto nella norma ( solo una lieve linfocitosi che permane da circa un anno ma che è rimasta stabile e minima) e allora sotto mia insistenza ho eseguito qualche mese fa gli esami del: PT 1,15 (0,80-1,20) ; aPTT Ratio 1,44 (0,80-1,20) e Antitrombina 98,4%. Tuttavia l'aptt 10 giorni dopo l'ho rieseguito ed è tornato nel valore di soglia 1,20. Dovrei mettermi tranquillo?
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
ritengo che ci sia una componente patofobica, specie se le petecchie o i puntini rossi da Ella descritti sono "sporadici" e non vi è porpora disseminata.

Tanto più che, sebbene non riportato, presumo che i valori dell'emocromo rientrino nella normalità, specie quello delle piastrine.

Il pattern coagulativo è perfetto.

Stia dunque tranquillo, e se la faccenda perdura o se compare prurito, tenga presente la possibilità di un consulto dermatologico.
Cordialità.

[#2] dopo  
372121

dal 2015
Grazie per la risposta esaustiva. Questi puntini sono pochi si, si riassorbono in breve tempo, e non scompaiono se vengono premuti! Sicuramente c'è la componente ansiosa! Appena mi mordo masticando mi esce un'afta, e sono entrato in un circolo vizioso di paure! Ma l'esame del Ptt può oscillare senza avere significato patologico? Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Carissimo,
l'esame può oscillare anche in base alla metodica di esecuzione.
In ogni caso non è patologico neppure il primo valore.
Per le petecchie sono importanti assai più le piastrine che la coagulazione.

Dunque: stia tranquillo.

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
372121

dal 2015
Ok, ci proverò. Mi confido con lei dicendole che ho sviluppato un terrore per le malattie autoimmuni, e quindi afte + petecchie (cercando online, usciva vasculite, anticorpi ; Behcet e cose così) e non riuscivo a levarmelo dalla testa. Approffitto se possibile della sua gentilezza un ultima volta chiedendole se questi valori:

OTTOBRE:
Globuli bianchi: 7,4 [4-9,2]
Neutrofili: 43,2% [40-70] / 3,2 [1,4-6,5]
Linfociti: 45,4*% [15-45] / 3,3 [1,2-3,4]
MAGGIO:
Globuli bianchi: 8,5 [4-9,2]
Neutrofili: 46,5% [40-70] / 3,9 [1,4-6,5]
Linfociti: 44,4% [15-45] / 3,8* [1,2-3,4]
LUGLIO:
Globuli bianchi: 7,6 [4-9,2]
Neutrofili: 41,8% [40-70] / 3,2 [1,4-6,5]
Linfociti: 47,3*% [15-45] / 3,6* [1,2-3,4]
AGOSTO:
Globuli bianchi: 7,0 [4-9,2]
Neutrofili: 43,9% [40-70] / 3,1 [1,4-6,5]
Linfociti: 45,3*% [15-45] / 3,2 [1,2-3,4]

Secondo lei richiedano ulteriori indagini o se posso finalmente staccare la presa internet e smetterla con queste paure! Grazie mille dottore per la disponibilità, e per essere stato esaustivo e gentile. Le sono grato, arrivederci e buon lavoro
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentilissimo Utente,
lei non ha la S. di Behçet e non ha nessuna vasculite: la causa delle comunissime afte sono spesso piccoli traumi della mucosa buccale, da cibi duri e taglienti e/o da lesioni da automorsicamento. Nella S. di Behçet ci sono altri elementi che lei non ha, perchè non ne ha la sindrome.

Nei suoi emocromi i WBC sono stabili e con la formula leucocitaria equamente divisa tra neutrofili e linfociti: questa stabilità di valori è segno positivo e non il contrario.

Le afte sono fastidiosissime: alla sua età ne soffrivo anche io, specie sotto stress da esame universitario, e spesso si localizzavano sul lato della lingua, sicchè mangiare o parlare diventava un vero tormento.

Con l'avanzare dell'età sono quasi scompase: forse perchè ho imparato a farmi scivolare lo stress addosso!
:-)
Provi anche lei, non costa nulla e se le fa sparire l'aftosi ricorrente.... ha fatto goal!
STIA TRANQUILLO!!
Cordiali saluti.
[#6] dopo  
372121

dal 2015
Ormai chiudo la mia storia dicendole che i linfonodi dell'inguine e del collo sono ingrossati ma reattivi (ecografia) da almeno un anno ! Mi si sono aggiunte anche le miodesopsie, che erano tra i sintomi della Sindrome di Behcet! Ma l'oculista ha detto che sono in diffusione tra i giovani!
Adesso non ho più altri sintomi, mi sono liberato e basta visite!
E' stato un piacere aver avuto questa "conversazione" con lei, mi ha saputo ascoltare (pur essendo palesemente ipocondriaco!!) e tranquillizzare. Davvero una persona squisita, le sono infinitamente grato. Provo con il suo consiglio, se faccio goal glielo farò sapere! Arrivederci Dottore!!!
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Carissimo,
qualche linfonodo reattivo lo abbiamo tutti! Se la ecostruttura è conservata e il linfonodo è reattivo, cioè con un "nucleo attivato" non desta preoccupazione alcuna.
E' appunto il suo caso.

In quanto ai corpi mobili nel vitreo, l'oculista non le ha detto una falsità: si constatano sempre di più in giovane età e sono dovuti ad alterazione della composizione del gel vitreale.
Deve rassicurarla che il risultato dell'esame del fundus sia negativo, perchè una vasculite inizialissima si vede bene anche nei vasi retinici.
Vasculite che Lei non ha.

Conclusioni: non apra più internet e non faccia più ricerche sulle vasculiti e sulla S. di Behçet da cui lei non è affetto.

Spezzi il circolo vizioso, ansia - ricerca web - ansia, perchè quello non è utile.
Cari saluti.

[#8] dopo  
372121

dal 2015
Un'ultimissima cosa,

-il mio medico di base vedendo i valori dei linfociti voleva farmi fare esami di: EBV, Herpes Virus, Toxoplasmosi, Citomegalovirus. Però costano soldini. Secondo lei hanno senso?

- un ematologo in un consulto trovato su medicitalia, con un aptt ratio con circa il mio stesso valore e null'altro, diceva di provvedere con esami per la ricerca di LAC e anticorpi inibitori. Secondo lei sarebbe un'inutile perdita di tempo, soldi e preoccupazioni?

La ringrazio ancora.
[#9] dopo  
372121

dal 2015
Scusi Dottore, non volevo approfittare della sua disponibilità. Era già stato gentilissimo! Arrivederci!!