Utente 372XXX
Buonasera a tutti. Ho un nonno che a causa di un ictus ha perso la sua indipendenza. qualche settimana fa è finito in ospedale con una polmonite ab ingestis ovvero del cibo invece di finire dove doveva è andato nei polmoni. Questo ovviamente causa un'infezione. Lui non è ingrado di comunicarci quando questo accade. Ora, in ospedale, lo vogliono mandare a casa perché ha finito la terapia di aspirazione catarro. Il dottore dice però che non potrà più mangiare. davvero non c'è altra soluzione? Può continuare a mangiare senza ricadere in questo problema?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Se ha problemi di deglutizione e rischio di ab ingestis credo che la soluzione possa essere una gastroscopia endoscopica. Ma devono essere i medici a dare indicazioni in merito:

http://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1019-gastrostomia-endoscopica-percutanea.html


Cordialmente