Utente 800XXX
Salve.
Sono un ragazzo di 18 anni, e da un paio di giorni mi sono accorto di avere una pallina non particolarmente dura e di dimensioni di circa 3-4 millimetri di diametro situata tra lo scroto appunto e la coscia, in una zona soggetta a sfregamento. Sono molto preoccupato, perchè da quando me ne sono accorto (e probabilmente sfottuta involontariamente), è diventata di color nero e mi provoca un certo dolore molto fastidioso.
Non sò se rivolgermi ad un medico senza prima un consulto sul tipo di pericoli che posso correre. Inoltre aggiungo che quando lo scroto è disteso, la pallina "rientra" nella pelle, mentre quando lo scroto è più gonfio, esce. Non sò se le informazioni che ho dato sono sufficienti, se così non fosse, vi prego di domandarmi altro che potrebbe essere utile. Aggiungo inoltre che non ho mai avuto problemi di alcun genere alla prostata, che è sempre stata funzionante. Non sò se potrebbe aiutare, ma aggiungo ancora che attraverso un periodo di stress ma non prendo alcun tipo di farmaco.

Grazie mille per la vostra disponibilità

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile giovane lettore,
in presenza di quadri clinici particolari come il suo , il suo medico di medicina generale dovrebbe essere il primo ad esaminare la sua situazione clinica poi, esaminato in prima istanza il suo problema ,potrà eventualmente indirizzarla verso una più mirata valutazione specialistica andrologica.
Per avere infine informazioni più dettagliate su eventuali problemi di natura andrologica che interessano giovani uomini le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=35780.
In questo articolo troverà anche tutte le indicazioni di come procedere correttamente ad una autopalpazione delle borse scrotali secondo le raccomandazioni date dal National Cancer Institute statunitense.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
www.andrologiamedica.org
[#2] dopo  
Utente 800XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio dott. Beretta.
Mi permetto di farle un'altra domanda. Dato che il mio medico di base è mio padre, il quale è, assieme a mia madre, anch'essa dottoressa, partito oggi per fare ritorno domenica, volevo chiedere se può essere qualcosa di grave per il quale doverli chiamare e verosimilmente metterli in ansia.
Se c'è il rischio di qualcosa di serio, lo farò, se così non fosse, aspetterò domenica. Inoltre ho eseguito l'autopalpazione e ho constatato che i testicoli sono normali e che la pallina è solo esterna, ovvero non è attaccata al testicolo, ma solo allo scroto, come un brufolo, solo che delle caratteristiche di cui sopra. La pallina inoltre non è completamente nera, ma solo alla punta, come se si fosse formato un piccolo ematoma. Aggiungo inoltre che non ho avuto rapporti sessuali, quindi non penso sia dovuto a qualche tipo di infezione trasmissibile attraverso l'atto.

Grazie ancora.
[#3] dopo  
Utente 800XXX

Iscritto dal 2008
Dottore, mi trovavo disteso sul divano e il pallino, autonomamente, ha lasciato fuoriuscire dalla punta un po' di sangue e si è sgonfiato, non del tutto, ma in buona parte.
Vorrei sapere se ciò è un buono o un cattivo segno.
E vorrei anche sapere se devo disinfettare in qualche modo o lasciarlo stare.

La ringrazio per la disponibilità.

Edito per dire: ora non è più nero essendo uscito il sangue e non mi fà più male.
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
tutto quello che ci scrive, anche se è sempre difficile fare una diagnosi precisa senza una valutazione diretta, fa pensare ad una cisti sebacea. Non drammatizzi, aspetti il ritorno dei suoi genitori. Per disinfettare la zona usi poi, con moderazione, dell'acqua ossigenata.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
www.andrologiamedica.org