Utente 364XXX
Buongiorno,
sono un adulto di anni 40, in ottima salute, con p.a. abituale intorno ai 125 75 e bpm medi intorno a 70-77; sabato mi sono sottoposto a test da sforzo in quanto praticante non assiduo di ciclismo; il medico a fine prova mi ha riferito di averlo superato "egregiamente"; ma a casa leggendo il referto, noto che la pressione massima raggiunta dopo circa 14 minuti a 175 watt è stata di 215 su 100 con 180 bpm.
Preciso di essere partito a riposo con p.a. 125 85 bpm 100 e di essere sceso nel recupero a 140 90 bpm 136 .
Il test è stato concluso per raggiunto limite massimale e refertato come Negativo.
Preciso che è durato circa 18 minuti.
Leggendo su vari siti internet noto che solitamente la prova si interrompe quando la p.a. max raggiunge i 230; considerando questo valore, ritenete che il medico ha sottovalutato i miei valori, a mio avviso, prossimi ad ipertensione da sforzo?
Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Durante
28% attività
8% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2014
Buonasera,
Ovviamente la pressione sotto sforzo dipende da diversi fattori, tra cui il livello di sforzo raggiunto. Bisognerebbe poi sapere se la misurazione è stata manuale e il valore di pressione raggiunto verificato immediatamente al termine dello sforzo.
Le consiglio di monitorare i valori della sua pressione durante la giornata per verificarne l'andamento.

Cordiali saluti
Alessandro Durante
[#2] dopo  
Utente 364XXX

Iscritto dal 2014
la misurazione è stata manuale.
Il medico mi ha detto che la p.a. 215 su 100 era al massimo sforzo di 180 bpm a 175 watt
I valori pressori abituali durante l'arco della giornata variano da un minimo di 115 72 ad un massimo di 130 85
Saluti