Utente 800XXX
Salve,io sono una ragazzo di 24 anni,e da qualche tempo che sto subendo forti complessi mentali,portandomi anche a disturbi ad andare con una donna,per questo non cè l ho fattà più ed ho deciso di contattarvi,perchè credetemi è brutto a pensare di fare figuraccie prima di fare l'amore.Vi contatto in seguito a 2-3 problemi che mi affligono all'apparato genitale.Adesso vi spiego tutto.Vi inserisco i problemi in ordine di gravità.
1)Soffro fortemente di ieaculaizone precoce,ogni mio rapporto dura all'incirca 1-2 minuti,ho provato anche con profilattici ritardanti,ma ho fatto solo una danno alla mia partner.
2)Un altra complessità che ho,è il pene curvo,diciamo che per farvi capire ho il pene ad uncino,questo è uno dei miei più grandi complessi e spero che mi aiuterete.Su Questo problema vorrei sapere,se per caso mi dovrei operare,con il metodo di qualche punto per raddrizzarlo,se e quali sono i rischi maggiori che corro,perchè non vorrei andare per risolvere un problema e ne uscisse un altro,vorrei sapere un pò come funziona quando uno si deve operare e il dopo operazione.Un altra cosa dove potrei trovare qualche testimonianza di quacuno che già è satato operato per questo genere di problema?
3)Il terzo problema è un pò difficile da spiegare,ma ci provo.
Ho la pelle che si trova sulla testa del pene,che è abbondante e ha il buco stretto,questo mi comporta dolore quando a pene eretto cerco di cacciare la testa del pene fuori e tirarla giù.Un altra cosa che mi è successo e che dalla prima volta che ho fatto l'amore non sono mai stato in grado di rompere il frenulo,ed ogni qual volta dovevo fare l'amore senza profilattico,avvertivo dolore e anche la mia partner avvertiva dolore.
Con questo credo che sia un pò chiara la situazione in cui mi trovo,e il disagio mentale che devo affrontare ogni qual volta mi si presenta l'occasione di fare l'amore.
Spero in voi a presto

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore ,
quadri clinici particolari e complessi come il suo non possono essere affrontati e tanto meno risolti tramite una semplice e-mail e richiedono sempre una attenta valutazione clinica diretta prima di capire la causa del problema e poi impostare le necessarie strategie terapeutiche. A questo punto potrebbe essere utile una attenta valutazione andrologica. Nell'attesa di questa valutazione in diretta, se desidera poi avere più informazioni dettagliate sul primo quesito posto che rappresenta una frequente disfunzione sessuale maschile, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:
http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=27950.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
[#2] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

i quattro problemi che ci presenta (eiaculazione precoce, pene curvo, fimosi, frenulo breve), unitamente al quinto (ansia da prestazione) sono tutti di pertinenza andrologica, ed almeno in parte possono essere tra loro correlati. Il suggerimento pertanto è di non indugiare e di rivolgersi ad uno specialista.
[#3] dopo  
Utente 800XXX

Iscritto dal 2008
Vi ringrazio delle risposte,e spero che posso risolvere al 100% tutti i miei problemi e vivere una vita sessuale normale,come a tutte le persone normali.Un ultima domanda,visto che io non sono molto esperto nel campo,come posso far per trovare un buon specialista di questi problemi nella zona di napoli e provincia??
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,
già il nostro sito può darle molte informazioni in questo senso , altra strada poi è quella di consultare il sito ufficiale della società italiana di andrologia (www.andrologiaitaliana.it).
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com
www.andrologiamedica.org