Utente 344XXX
Buonasera,
a seguito di un incidente d'auto fui ricoverato e cateterizzato a livello urinario (lo specifico perchè non so se magari possa essere considerato una causa dei problemi che in seguito vi riporto). Dopo circa un mesetto e mezzo iniziai ad avvertire forti fastidi durante la minzione (bruciori), al che feci un'urinocoltura che evidenziò presenza di leucociti e eritrociti; il medico curante mi diede una cura antibiotica e cistiflux che sembrò nel giro di pochissimi giorni calmare i bruciori. (rifeci anche una seconda urinocoltura che si manifestò assolutamente nella norma. Tuttavia dopo un mesetto sono ritornati questi fastidi (bruciore durante la pipì) nonchè un fortissimo dolore durante l'eiaculazione. Inoltre durante la eiaculazione, e anche dopo aver eiaculato, sento un dolore lancinante alla prostata e al testicolo sinistro (con l'autopalpazione, penso di aver individuato anche varicocele, ma nessun medico mi ha mai visitato).
Voglio aggiungere un altra cosa: da parecchio tempo ho una macchia rossa sul glande....non so se sia balanite o semplice irritazione (perchè di solito si presenta dopo i rapporti sessuali o la masturbazione, e tende a scomparire nel giro di 24 ore; inoltre soffro di frenulo corto, quindi potrebbe essere una conseguenza dello sfigamento del prepuzio sul glande?). Lo scrivo perchè non riesco a capire se possa essere collegata con i bruciori durante la minzione di cui soffro, oppure una cosa di poco conto.
A cosa potrebbe essere colleagto il mio malessere, cioè questi bruciori/dolori durante la pipì e la eiaculazione? Prostatite? Una prostatite porta anche a un dolore ai testicoli? E' possibile che i dolori durante la minzione siano collegati al fatto che soffro di calcoli ai reni e sto bevendo tantissimo cercando di espellerli?
Mi consigliate di fare una spermiocoltura e un tampone uretrale prima di andare a visita da un urologo/andrologo?
Nell'attesa di un vostro gentile riscontro, vi ringrazio in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la presenza di una calcolosi renale può' giustificare gran parte dei sintomi riferiti.Potrebbe esservi anche una concomitante prostatite che puo' a sua volta giustificare una parte della sintomatologia. A questo punto,va da se che una visita presso un esperto andrologo sia ineludibile.Cordialita'
[#2] dopo  
Utente 344XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per la risposta Dott. Izzo.
Stante i tempi biblici per le prenotazioni e le visite, mi consiglia di avvantaggiarmi iniziando a fare una spermiocoltura e un tampone? O potrebbe essere addirittura inutile per una prostatite? Inoltre, quella macchia rossa sul glande che va e viene, a cosa potrebbe essere collegata?
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non attenzioni la macchia rossa ed esegua una spermiocoltura.Cordialita'