Utente 373XXX
Salve, innanzitutto mi scuso già da ora per eventuali termini non appropriati e se mi dilungo molto, ma dato che non sono esperto del settore cercherò di esprimermi nel modo più chiaro possibile per esporre il mio problema.
Sono un ragazzo di 21 anni vergine. Ho notato da tempo un problema, se così si può definire, al mio pene. In pratica in fase di rilassamento riesco, anche se manualmente, a far scivolare il prepuzio fino a scoprire quasi completamente il glande. In fase di erezione, invece, fino a qualche tempo fa il prepuzio scopriva solo un terzo del glande. Poi a furia di masturbarmi e di fare esercizi sul pene sono giunto al punto che ora il prepuzio riesce a scoprire da solo, in fase di erezione, fino a poco più della metà del glande. Il problema però è un altro. A pene eretto il prepuzio continuerebbe a scendere ancora e, se aiutato manualmente riuscirebbe senza avvertire alcun dolore o fastidio a scoprire tutto il glande. Però ho paura a scoprirlo tutto in quanto ho notato che se scopro il glande oltre la metà, il prepuzio, solo a destra, in fase di riavvolgimento del glande tende ad avvolgersi su se stesso in modo che la parte di pelle che dovrebbe coprire la punta a destra del glande si ritrova arrotolata. Così devo nuovamente srotolare il prepuzio e ripetere la manovra. A questo punto la mia domanda è la seguente:
E' probabile che soffra di qualche forma di Fimosi ? O potrebbe essere un problema legato alla curvatura del pene dato che mi sembra che tenda leggermente a destra e anche perché questo problema nella parte sinistra non si verifica.
Sinceramente ogni volta che ci provo ho timore a scoprire tutto il glande e non lo faccio mai poiché ho paura che il prepuzio possa rimanere bloccato. Spero però che ciò sia solo una mia paura mentale.
Alla luce di quanto descritto precedentemente chiedo cortesemente un consulto e qualche consiglio.
Ringrazio per l'attenzione dedicatami e porgo un cordiale saluto a tutti i Dottori.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,se il prepuzio non scivola agevolmente sul glande in erezione,si parla di fimosi relativa,spesso legata ad una brevita' del frenulo.,la cui terapia e' chirurgica.Consulti il medico di famiglia ed identifichi con lui uno specialista reale.
Cordialita'
[#2] dopo  
Utente 373XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio dottor Izzo per la sua risposta. Volevo cortesemente chiederle un'altra cosa. Se lascio scivolare da solo il prepuzio fin dove riesce ad arrivare corro il rischio di incorrere in parafimosi? Anche perché sotto la doccia a contatto con l'acqua e i detergenti scorre molto più agevolmente, ma la paura mia mi porta a frenarlo a metà glande. Grazie ancora per l'attenzione.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...la paraffinassi e'un rischio reale.Cordialita'