Utente 934XXX
BUONASERA sono un ragazzo di 17 anni e scrivo per problemi al mio pene..

1.) il mio pene quando è rilassato completamente riesco a scoprirlo con paure e pensieri con un leggero fastidio.. mentre quando è in completa erezione non riesco a scoprirlo tutto... il glande si scopre fino alla metà dopodiche vedo la pelle molto contratta e in trasparenza riesco ad osservare addirittura le piccole vene sotto pelle per la forte contrazione appunto di essa.. cosa devo fare ?

2.) se provo a scoprire il glande e sfiorare con molta delicatezza il glande con un dito, al rilascio ovvero quando tolgo il dito dal glande.. ho un senso di appiccicoso e mi da molto fastidio.. praticamente una sensibilità del glande alta.. secondo me dovuta al fatto che non è stato scoperto pochissime volte..

3.) quando il pene è in erezione intravedo sulla punta del glande vicino all'inizio del frenulo una certa chiamiamola cosi chiazzetta leggermente piu' scura del glande.. simile a un livido...

una cosa c'è da dire usando il preservativo riesco a eseguire rapporti tranquilli mentre senza il preservativo mi brucia molto il glande perchè presumo che il frenulo tiri molto...

scrivendo questo articolo mi sento molto disastrato.. spero in voi per una chiara risposta per i miei problemi... grazie in anticipo a presto..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Claudio Bernardi
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2003
Gentile giovane,
direi che la "dinamica" è corretta normale la sensibilità del glande. Se il frenulo "tira"un pò è probabile che si rilassi con "l'uso". Consiglio sempre un controllino medico.
distinti saluti
Dott. Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica
http://www.claudiobernardi.it
[#2] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
credo di poter definire normale un prepuzio (cioè la pelle che ricopre la testa del pene o glande) che, quando il pene è flaccido o in erezione, scorra con estrema facilità per scoprire la testa, completamente e senza il minimo fastidio e tantomeno dolore.
Da questa definizione non si esce. Se questa manovra è impossibile o limitata si è in presenza di uno stato di fimosi. Se la manovra riesce ma si arresta solo perchè il frenulo la ostacola, siamo in presenza di una frenulo o troppo corto o anelastico.
Solo una visita clinica, in prima battuta sempre dal Medico di famiglia, può dirimere i dubbi e permettere la diagosi. Se si è di fronte ad una fimosi, occorre sottoporsi all'intervento di circoncisione. Se siamo di fronte ad un frenulo breve, occorre l'intervento di plastica di allungamento del frenulo.
Il tutto con molta tranquillità, senza perdere ulteriore tempo nel cercare di evitare la terapia più idonea alla completa risoluzione del problema.
Se lo ritenesse necessario, per ulteriori chiarimenti o informazioni nell’ovvio rispetto della Sua riservatezza e della nostra Etica Professionale, può senz’altro contattarmi all’indirizzo di posta elettronica del sito Medicitalia.
Affettuosi auguri per la pronta risoluzione del Suo problema e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO

qualcosa sotto serrata. Se riesce solo in parte
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore 9343,

la sua descrizione fa pensare ad una fimosi che può essere risolta solo con un semplice intervento chirurgico.
Ne parli con il suo Medico di Famiglia o vada in una struttura specialistica per far valutare il problema da un chirurgo, urologo o andrologo che potranno organizzare la soluzione più idonea
cari saluti
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
anch'io penso si tratti di fimosi un piccolo intervento in regime ambulatoriale risolve il problema