Utente 363XXX
Salve.. Vorrei chiedere un vostro parere..
Circa un anno fa ho avuto per vari giorni delle fitte al braccio sinistro ( sempre allo stesso punto) più o meno intense ed era accompagnato da lievi mal di testa.
Per questo motivo effettuai una rm encefalo in cui c'erano solo focolai gliotici ( aspecifici e non patologici). Il problema al braccio continua a presentarsi un modo incostante ed è ora accompagnato da nausea e mal di stomaco ( ho fatto una gastroscopia in cui c'era reflusso biliare e ernia iatale che però sto curando)..
Il problema e' che dato che mio padre ha avuto un infarto ed è morto qualche anno fa.. A maggio 2013 ho effettuato un eco cardio in cui è uscita una anomalia aspecifica di T ( a cui però non è stata data molta importanza) e un elettrocardiogramma un paio di settimane fa ( in cui non c'era nulla). Visto che i focolai gliotici possono dipendere anche da piccole ischemie passate inosservate ( ho fatto anche ecodoppler TSA e proteina C ed S negativi) sono un po' spaventata..
Ho solo 24 anni..
Voi cosa ne pensate?!
Vi ringrazio tanto..

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Le anomalie dell'onda T si riscontrano esclusivamente all'ECG e non con l'eco e se non sono state considerate importanti è sicuramente così. Per il resto è impensabile che a 24 anni abbia reperti neurologici da ischemia cerebrale.....Mi sembra solo una persona ansiosa. Si tranquillizzi.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 363XXX

Iscritto dal 2014
Si scusi. Nell'elettrocardiogramma di 2 anni fa c'era questa anomalia mentre in quello fatto 2 settimane fa no. Non c'era nulla. Nell'eco era uscito qualcosa ( non trovo più il referto ma ho solo l'immagine e c'è scritto vicino all'anomalia riscontrata ''RIG.Mitr.'' Non so se possa dire qualcosa) che però il cardiologo non considero' molto.
Sono un po' spaventata perché mio padre e morto di infarto e mio zio a 30 anni ha avuto un'ischemia cerebrale.. Per questo dopo aver riscontrato i reperti neurologici gliotici mi fecero fare subito proteina S e proteina C ( negativi).
Le cose che mi spaventano di più sono le fitte al braccio che ho da quasi un anno in modo incostante e i dolori di stomaco e nausea. Ho anche difficoltà digestive forti.
Cosa ne pensa di tutto ciò. Ribadisco di aver fatto un elettrocardiogramma circa 15 gg fa al ps ( ero andata perché mi sentivo svenire) ed era normale.
Grazie..
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Cara signora
la mia personale opinione lascia il tempo che trova, poichè non ho la possibilità di visionare i tracciati, nè di visitarla...del resto noi di MI forniamo un servizio gratuito solo per dare consigli e non per fare diagnosi o terapie (che a distanza ci sono ovviamente vietate). Credo da quanto riporta che i colleghi cardiologi che l'hanno valutata abbiano ragione (anche se potrei sbagliarmi)...i dolori che descrive sono aspecifici e per fortuna non tutto quello che si è portati a pensare che possa derivare dal cuore hanno questa causa....Se lei non è soddisfatta del giudizio dei colleghi che l'hanno già valutata può rivolgersi a un'altro specialista di sua fiducia.
Cordialmente
[#4] dopo  
Utente 363XXX

Iscritto dal 2014
Se si hanno problemi cardiaci gravi si vede anche col il solo elettrocardiogramma?? Perché 15 giorni fa era nella norma.
Grazie.
Ps. Cosa vuol dire in linguaggio medico ''rig.mitr''??
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Dipende dal problema....Per la seconda domanda non posso risponderle perchè come le ho già detto non ho la possibilità di visionare i 2 tracciati. Per "rig.mitr." presumo che il collega abbia "abbreviato" per rigurgito mitralico....
[#6] dopo  
Utente 363XXX

Iscritto dal 2014
E' una condizione grave? Scusi se insisto ma e che sto facendo talmente tante cure per lo stomaco senza risultato che non capisco dove sia il problema..
[#7] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non lo è e questo le è già stato detto dal suo cardiologo. A questo punto ritengo che la mia consulenza sia conclusa. Per i problemi dello stomaco deve rivolgersi al gastroenterologo.
[#8] dopo  
Utente 363XXX

Iscritto dal 2014
grazie mille!!
ps. e le fitte forti al braccio sono, per lei, sempre indipendenti da