Utente 331XXX
vi chiedo gentilmente se e' possibile che i miei problemi di erezione siano iniziati dopo un'anestesia spinale travagliata per un intervento al ginocchio.L'anestesista non riusciva ad entrare con l'ago e mi ha bucato piu volte per diversi minuti durante i quali ho provato un dolore indescrivibile. Se mi ha provocato un danno neurologico dovrei avere altri problemi oppure puo' avere intaccato solo il problema erezione? se si quali esami eseguire per indagare il danno neurologico?
Grazie per l'attenzione!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

quello che ci racconta è una situazione clinica molto improbabile da verificarsi con un danno selettivo solo alle strutture neurologiche coinvolte in una fisiologica erezione.

Consulti o riconsulti ora il suo andrologo di riferimento e valuti con lui se è il caso di fare una valutazione andro-neurologica tramite potenziali evocati sacrali.

Se desidera comunque avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

http://www.medicitalia.it/salute/andrologia/111-disfunzione-erettile.html


Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

quello che ci racconta è una situazione clinica molto improbabile da verificarsi con un danno selettivo solo alle strutture neurologiche coinvolte in una fisiologica erezione.

Consulti o riconsulti ora il suo andrologo di riferimento e valuti con lui se è il caso di fare una valutazione andro-neurologica tramite potenziali evocati sacrali.

Se desidera comunque avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

http://www.medicitalia.it/salute/andrologia/111-disfunzione-erettile.html

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
Grazie Dott. Beretta!
[#4] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
Ho eseguito una indagine neurofisiologica e questo e' il risultato:

Diagnosi Neurofisiologica
Neuropatia bilaterale dei nervi Pudendo, sensitivo-motoria ed autonomica, più marcata a sinistra, condizionante alterata conduzione somatosensoriale e motoria con ipostenia e scarsa endurance perineale.

Aspetto commenti e suggerimenti, grazie!

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sembra esserci un problema neurologico che merita ora una attenta valutazione clinica e diretta con il suo andrologo di fiducia.
[#6] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
Grazie Dottor. Beretta!
il problema neurologico e' compatibile col problema di erezione?
Se il danno e' stato causato da una lesione durante l'anestesia ...il danno e' irreversibile o sbaglio?
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non metta il carro davanti ai buoi e non arrivi a facili conclusioni, difficili da dimostrare, almeno da questa postazione.

Risenta ora il suo andrologo od urologo di fiducia.

Ancora un cordiale saluto.
[#8] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2013
Grazie Dottore!